Febbraio 25, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Scoperta senza precedenti: la scoperta di un buco nero 12 volte più grande del Sole “nel giardino della Terra”

Scoperta senza precedenti: la scoperta di un buco nero 12 volte più grande del Sole “nel giardino della Terra”

I fisici americani hanno scoperto un gigantesco buco nero in un ambiente vicino alla Terra.

“È più vicino al Sole di qualsiasi altro buco nero conosciuto, a una distanza di 1.550 anni luce.Sarà il buco nero più vicino alla Terra”, spiega Sukanya Chakrabarti, dell’Università dell’Alabama.

Il professore di astrofisica è l’autore principale dello studio pubblicato su The Astrophysical Journal, che ha rivelato questa impressionante scoperta, riferisce Europa Press. Un enorme buco nero 12 volte più grande del Sole si trova “nel giardino della Terra”. Ciò significa nell’ambiente immediato del nostro pianeta.

invisibile

I buchi neri sono oggetti unici e relativamente misteriosi per gli scienziati che li studiano. Sebbene le stelle vicine e altri corpi celesti sentano l’attrazione gravitazionale, la luce non può sfuggire al buco nero. Una caratteristica che lo rende completamente invisibile al monitoraggio. Gli scienziati deducono la loro esistenza da oggetti che sembrano gravitare intorno… niente.

Per trovarlo, il professor Chakrabarti e il suo team hanno analizzato i dati di quasi 200.000 stelle binarie scoperte durante l’estate dalla missione Gaia dell’Agenzia spaziale europea.

Il 12 maggio, la prima immagine di un buco nero è stata rivelata dai ricercatori dell’EHT (Event Horizon Telescope) e dell’ESO (European Southern Observatory).

Leggi anche:
Grande prima mondiale: finalmente rivelata l’immagine del Sagittario A*, un buco nero al centro della Via Lattea

“In alcuni casi, come i buchi neri supermassicci al centro delle galassie, possono portare alla formazione e all’evoluzione delle galassie”.Spiega un astrofisico. “Non è ancora chiaro come questi buchi neri influenzino la dinamica delle galassie nella Via Lattea”.