Maggio 22, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Questa abitudine aumenta il rischio di malattia di Alzheimer.

Questa abitudine aumenta il rischio di malattia di Alzheimer.

Il morbo di Alzheimer è una malattia mentale devastante che non smette di diffondersi e colpisce chiunque sia a rischio, soprattutto gli anziani. È caratterizzato da perdita di memoria, cambiamenti di umore e comportamento e diminuzione delle capacità cognitive. Sfortunatamente per chi ne soffre, non è curabile e può progredire lentamente o rapidamente, a seconda della condizione.

Diversi fattori favoriscono questa malattia sebbene il suo meccanismo rimanga poco chiaro. In ogni caso, uno studio suggerisce che guardare troppa TV mette una persona a rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer. Ecco cosa devi sapere.

Cos’è il morbo di Alzheimer?

Il morbo di Alzheimer è una malattia che colpisce il cervello. I sintomi compaiono nel tempo e progrediscono improvvisamente fino a interferire con le attività quotidiane. La perdita di memoria è spesso il primo sintomo, seguito da problemi di linguaggio, confusione e cambiamenti di umore e comportamento.

Il morbo di Alzheimer rappresenta il 60-80% di tutti i casi di malattie neurodegenerative. Di solito colpisce le persone di età superiore ai 65 anni. Anche se il morbo di Alzheimer precoce può comparire nelle persone di età compresa tra i 40 e i 50 anni.

Sfortunatamente, non esiste un trattamento efficace per il morbo di Alzheimer. Tuttavia, è possibile sviluppare diversi trattamenti per gestire e ridurre i sintomi.

Guardare la TV per lunghe ore può portare al rischio di demenza! Ti spieghiamo noi!

Secondo uno studio recente, le persone che guardano la TV per più di quattro ore al giorno corrono un rischio maggiore di sviluppare demenza o morbo di Alzheimer. L’autore principale dello studio, il dottor Lennart Mok, ritiene che ciò sia dovuto al fatto che guardare la televisione è un’attività sedentaria.

READ  La crisi della forza lavoro era prevedibile? vero

Quando siamo inattivi, il nostro cervello non riceve la stimolazione di cui ha bisogno per rimanere in salute. Inoltre, guardare la TV è spesso un’attività solitaria, che può portare all’isolamento sociale. Guardare la TV a lungo può causare alcuni problemi. Come una diminuzione della capacità di attenzione e un aumento dell’ansia. Può anche avere un effetto negativo sulla salute del cervello.

Infine, il contenuto di molti programmi TV può essere ripetitivo e ragionevole. Questo può rendere il nostro cervello meno flessibile e meno in grado di adattarsi a nuove situazioni. Sebbene siano necessari ulteriori studi per confermare questi risultati, sembra chiaro che un consumo eccessivo di TV non fa bene alla nostra salute mentale.

Ci sono altri modi per ridurre i danni?

Sappiamo quanto sia importante la televisione per alcuni di voi. È un intrattenimento che ti permette di distrarti e di occuparti per qualche ora. Ma ecco alcuni suggerimenti che puoi seguire per guardare la TV senza compromettere la salute del tuo cervello.

Ad esempio, fare pause di movimento regolari o prendere una boccata d’aria fresca può aiutare a mantenere la mente lucida. Inoltre, la scelta di programmi educativi o stimolanti può aiutare a coinvolgere la tua mente in modo più attivo. Infine, limita il tempo sullo schermo impostando e rispettando i tempi di visione della TV. Con questi suggerimenti, puoi goderti i tuoi programmi preferiti senza danneggiare la salute del tuo cervello.

Quali altre abitudini possono contribuire alla demenza?

Sebbene non esista un modo comprovato per prevenire la demenza, alcune abitudini sono state collegate a un aumentato rischio di sviluppare questa malattia. Ad esempio, è stato dimostrato che il fumo danneggia le cellule cerebrali e riduce il flusso sanguigno al cervello. Ciò può causare una diminuzione della funzione cognitiva e un aumento del rischio di demenza. Allo stesso modo, il consumo eccessivo di alcol può danneggiare le cellule cerebrali e portare a problemi di memoria e di pensiero.

READ  SpaceX invierà una "fabbrica" ​​in orbita nel 2023

Inoltre, uno stile di vita sedentario può anche essere un importante fattore di rischio per la demenza, poiché può portare all’accumulo di placca nel cervello. Infine, una dieta povera ha anche ripercussioni fatali sul declino cognitivo. Queste sono solo alcune delle abitudini che possono aumentare il rischio di sviluppare la demenza. Pertanto, è utile apportare alcune modifiche allo stile di vita per mantenere la propria salute.

* Presse Santé si impegna a trasmettere la conoscenza della salute in una lingua accessibile a tutti. In ogni caso, le informazioni fornite non possono sostituire il consiglio di un operatore sanitario.