Giugno 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Quattro domande sui bambini scomparsi nella giungla amazzonica dopo un incidente aereo

Quattro domande sui bambini scomparsi nella giungla amazzonica dopo un incidente aereo

Giovedì, il presidente colombiano Gustavo Petro ha annunciato il salvataggio di quattro bambini, tra cui un neonato di 11 mesi, prima di ritrattare per mancanza di conferme.

Silenzio radio per più di due settimane. La ricerca continua nella giungla amazzonica in Colombia, dove un aereo si è schiantato all’inizio di maggio mentre trasportava tre adulti e quattro bambini. I corpi degli adulti sono stati trovati dai servizi di emergenza, ma i corpi dei bambini non sono stati ancora trovati. Più di cento soldati vagano per la giungla come parte della ricerca.

In questo contesto, il presidente colombiano ha annunciato, mercoledì 17 maggio, che i bambini erano stati salvati. Ma poche ore dopo, Gustavo Pietro, per mancanza di conferme, ritrattò. Questa tragedia solleva diversi interrogativi.

In quali circostanze i bambini sono scomparsi?

Un piccolo Cessna 206 HK 280 è precipitato il 1° maggio nel cuore della giungla amazzonica in Colombia. Trasportava sette persone, tra cui quattro bambini, rispettivamente di 11 mesi, 4, 9 e 13 anni. L’aereo è scomparso dai radar nei pressi di San José del Guaviare, nel centro del Paese, dove era previsto che si dirigesse, ed è stato ritrovato lunedì 15 maggio, verticalmente con il muso fracassato al suolo in mezzo a una fitta vegetazione.

Le autorità hanno inizialmente annunciato di aver identificato il corpo del pilota. Il giorno successivo trovano la madre dei bambini e il copilota, che è il capo della comunità indigena Uitoto, a cui appartengono tutti i passeggeri dell’aereo. Da allora, più di cento I soldati sono mobilitati giorno e notte per cercare di ritrovare i bambini, nella speranza che siano ancora vivi.

READ  Israele bombarda i siti di missili in Siria

Le cause dell’incidente non sono state ancora determinate. Secondo la Protezione civile colombiana, il pilota ha segnalato problemi al motore prima che l’aereo scomparisse dai radar. Inoltre, le autorità non hanno menzionato i motivi della fuga della famiglia. Ma gli abitanti di questa zona difficile da raggiungere, soprattutto per la mancanza di strade, usano spesso piccoli aerei per spostarsi.

Perché il presidente colombiano ha ritirato la sua dichiarazione?

Un messaggio del presidente colombiano ha causato falsa gioia mercoledì sera. Gustavo Petro ha annunciato il ritrovamento dei quattro bambini illesi. “Dopo faticosi sforzi di ricerca da parte delle nostre forze militari, abbiamo ritrovato vivi i quattro bambini scomparsi a causa dell’incidente aereo di Guaviare. Una gioia per il Paese”.ha scritto su Twitter.

Solo che al momento del suo annuncio, questa informazione non era stata confermata. Diverse ore dopo, il presidente colombiano ha cancellato il suo tweet e ha pubblicato delle scuse sul suo account. Informazioni fornite dall’International Family Welfare Institute [Institut colombien du bien-être familial] Non può essere confermato. Mi dispiace per quello che è successo.Gustavo Pietro ha insistito, aggiungendo che Le forze militari e le comunità indigene continueranno a impegnarsi per dare al Paese le notizie che aspettava..

Dove sono le ricerche?

L’ICBF Ha spiegato in un comunicato stampa mercoledì che ha ricevuto “informazione” quei quattro figli “Sono stati trovati vivi e vegeti”.. L’organo generale, tuttavia, lo ha sottolineato “Le forze militari non sono ancora state in grado di stabilire un contatto ufficiale a causa del tempo e del terreno difficili”.. La presenza di animali selvatici, alberi alti fino a 40 metri e soprattutto piogge intense complicano la ricerca, la cui portata dovrebbe essere limitata.

READ  Il CHU della Guadalupa denuncia il "massiccio assenteismo" dei caregiver

Giovedì mattina, il direttore dell’ICBF Astrid Caceres è stato cauto riguardo al microfono della radio colombiana Blu Radio Columbia. Alla domanda sulla scoperta dei bambini, ha detto Astrid Caceres “Spero che sia così.”mentre ricorda “Attendi conferma”. Dall’errore presidenziale l’esercito, che comunica dall’inizio delle operazioni di ricerca e si scambia foto e video, tace.

L’Aeronautica Militare sta partecipando a un’operazione di soccorso chiamata “Hope”, dove sono stati mobilitati tre elicotteri. A bordo di uno degli aerei c’è un altoparlante In grado di coprire una superficie di circa 1.500 mq. Riproduce un messaggio registrato dalla nonna dei bambini. In lingua Uitoto, ha detto ai suoi nipoti che erano ricercati e ha detto loro di restare lì fino a quando i soccorritori non fossero riusciti a localizzarli.

Cosa suggerirebbe che i bambini siano ancora vivi?

E i soldati, con l’aiuto di cani da fiuto, hanno scoperto, mercoledì, a “Rifugio temporaneo fatto di bastoncini e rami”, alimentando la speranza che ci sarà almeno un sopravvissuto. Il giorno prima avevano già trovato effetti personali vicino all’aereo, tra cui una bottiglia, oltre a frutta parzialmente mangiata.

Una bottiglia ritrovata nella giungla amazzonica il 17 maggio 2023, poco distante dall'aereo precipitato.  (Esercito colombiano/AFP)

Secondo il nonno dei bambini, Fidencio Valencia, lo sono “Eri nel bosco.”, ma avrebbero potuto nascondersi, per paura, dopo l’incidente. Secondo l’Organizzazione nazionale indigena della Colombia, Uitoto vive a “armonia” Nella foresta e mantenendo tradizioni come la caccia, la pesca e la raccolta di frutti selvatici. “Vogliamo trovare i bambini. So che sono stati nei boschi per molto tempo, ed è difficile. Con il sostegno di tutti i residenti, e con l’energia e le preghiere indigene, ce la faremo”.Ha detto alla TV locale.