Maggio 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Per Pierre Villepreux, “la vittoria dei Blues sull’Italia è fuori dubbio”.

Per Pierre Villepreux, “la vittoria dei Blues sull’Italia è fuori dubbio”.

Pierre Villepreux ha espresso i suoi sentimenti su Francia-Italia alla Coppa del Mondo questo venerdì sera al Pompadour nell’ambito dei festeggiamenti per il suo 80esimo compleanno prima di accogliere il CA Prive e lo Stade Toulouse questo sabato pomeriggio.

Come vedi questa partita contro l’Italia?

Per me la vittoria della Francia è fuori dubbio. Una vittoria consentirebbe ai Blues di primeggiare nel proprio girone. Non so se sia una buona cosa perché non sappiamo chi affronteremo in difesa. Un po’ umiliata dai neozelandesi, l’Italia cercherà vendetta. Mentalmente gli azzurri saranno pronti, soprattutto perché giocare contro la Francia rappresenta sempre una certa sfida. Avremo una partita competitiva da parte degli italiani. Giocano un po’ di più a rugby. Il loro problema è la difesa, ma in attacco non sono poi così male. Questa sarà una buona preparazione per il futuro.

Non è necessario dimostrare il valore dei sostituti

In questo torneo, la Francia dovrà fare a meno di Antoine Dupont.

Una squadra di rugby non è un singolo giocatore, anche se Antoine Dupont è riconosciuto dal mondo del rugby in questo senso. È imperativo che i francesi non si polarizzino su questo. Non è necessario dimostrare il valore dei sostituti.

Vedete che la Francia andrà oltre in questa partita contro l’Italia?

Ha i mezzi per arrivare fino in fondo, ma la Francia da sola non può farcela. Anche se il risultato Scozia-Irlanda non è scontato, si giocherà contro gli irlandesi, i sudafricani. Secondo me il Sud Africa è il pezzo più grande in termini di forza fisica. È in conflitto diretto, ma dietro di lei si muovono anche giocatori molto rapidamente.

READ  "Ho passato 3 anni senza giocare"

Come Antoine Dupont, è rimasto ferito. La presenza o l’assenza di Antoine Dupont ai quarti di finale mette in fermento la Francia. E anche oltre. Il capitano del XV francese non è ancora sicuro se potrà giocare di nuovo durante la Coppa del Mondo dopo aver riportato una frattura maxillo-zigomatica riportata alla testa del namibiano. Per l’ex nazionale Pierre Villepreux, solo il mediano di mischia può decidere. “Su un infortunio del genere nessun medico farebbe commenti. So di cosa parlo, avendo anch’io subito lo stesso infortunio. Fu nella finale del campionato francese con il Tolosa nel 1969, contro il Beccles. Il pavimento orbitale si mosse violentemente , e in quel momento ho visto doppio… Ci sono voluti tre mesi per tornare, anche senza l’operazione. Dopodiché i trattamenti non sono stati più gli stessi di allora, ma una parte del mio viso non ha ancora risposto del tutto. »

Ricevi via e-mail la nostra newsletter personalizzata Terre de Sports e trova ogni lunedì notizie e risultati dei tuoi sport preferiti.

NL {“path”:”mini-thematique-inscription”,”thematique”:”MT_Sports_Multisports”,”accessCode”:”14383269″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”: “KEEP_ALL”,”filterWords”:”1|2|3|4|5|6|7|11|14|1664|17123|17271″,”template”:”generic”,”hasEssentiel”:”true”, “idArticle”:”4383269″,”idArticlesList”:”4383269″,”idDepartment”:”237″,”idZone”:”11384″,”motsCles”:”1|2|3|4|5|6|7 |11|14|1664|17123|17271″,”premium”:”false”,”pubs”:”banniere_haute|article|article2|article3″,”site”:”MT”,”subDomaine”:”www”, “urlTitle”:”Pierre-villepreux-vince-contro-l’Italia-l’Italia-senza-dubbi”}

Come valuti la prestazione del XV francese?

I francesi hanno disputato una buona partita contro la Namibia, ma visti gli equilibri di potere non hanno mostrato molto. La Francia ha una partita pianificata. Se affrontiamo tre volte e non avanziamo, restituiamo la palla all’avversario. Questo gioco di eliminazione è più notevole tra i Blues. Nei palloni di recupero, un Ramos, un Benat decisionale, possono fare la differenza. Ci sono abbastanza talenti individuali per costruire un movimento collettivo.
n Ti piace la partita che hai visto a questi Mondiali in relazione alle tue convinzioni? Il gioco dei portoghesi, sì, dei georgiani, il gioco degli uruguaiani. Questo perché sono meno in un gioco pianificato e meno in un gioco conflittuale in cui il nemico mira più a distruggere che a costruire. E poi ci sono le inevitabili lotte di potere, il che significa che le grandi nazioni sono ancora in vantaggio.

READ  La Turquie et l'Italie finalisti candidati à l'Euro organizzazione de l'Euro

Pierre Villepreux visto dai coetanei: “Era sempre un passo avanti”

Pascal Goumi e Benjamin Pommier