Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Nestlé ha distrutto parte della sua produzione d'acqua a Perrier come “misura precauzionale” dopo forti piogge.

Nestlé ha distrutto parte della sua produzione d'acqua a Perrier come “misura precauzionale” dopo forti piogge.

L'associazione agroalimentare spiega di aver constatato un deterioramento della qualità dell'acqua in uno dei suoi pozzi nel Gard.

pubblicato

aggiornare


Tempo di lettura: 1 minuto

Bottiglie di acqua frizzante Perrier vendute in un supermercato a Briançon (Alte Alpi), 13 marzo 2024. (THIBAUT DURAND / HANS LUCAS / AFP)

Nestlé ha distrutto parte della sua produzione di acqua in bottiglia Perrier dopo aver notato un deterioramento della qualità dell'acqua in uno dei suoi pozzi a Gard, e l'attività è stata interrotta fino a nuovo avviso, ha annunciato mercoledì (24 aprile) Nestlé Waters all'Agence France-Presse. “Diversi lotti di bottiglie”che equivale a “diverse centinaia di pallet” Di solito vengono consegnati al negozio, distrutti “nel caso in cui”“, spiega il gruppo.

Nestlé fa apparire a “Deviazione microbiologica sottile” È apparso quanto segue “Pioggia molto forte” collegato a Tempesta Monica, che ha colpito il sud della Francia a metà marzo. Rispondendo ad una domanda dell'Agence France-Presse, la società affiliata al principale gruppo agroalimentare mondiale non ha precisato la natura della contaminazione, ma l'ha confermata “Tutte le bottiglie sul mercato sono sicure per il consumo.”.

sfruttare “Riprenderà a tempo debito.”

Nestlé Waters inoltre non ha specificato il volume esatto delle bottiglie distrutte. “Alcuni riferimenti” Sarà disponibile il marchio Perrier “in quantità minore”L'azienda ha spiegato semplicemente. Il pozzo sospeso si trova a Vergues, dove storicamente veniva attinta l'acqua Perrier. È oggetto di A “Sorveglianza rafforzata” E sfruttarlo “Sarà ripreso a tempo debito sotto il controllo delle autorità”..

Nestlé, che possiede anche i marchi Vittel, Contrex e Hépar in Francia, è sotto pressione dalla fine dello scorso gennaio, quando ha ammesso di utilizzare trattamenti vietati in alcune delle sue acque per preservarne la qualità. L’11 aprile il Senato ha lanciato una missione d’informazione parlamentare a questo scopo “Far luce sui fallimenti dello Stato” Per quanto riguarda la supervisione dei produttori di acqua in bottiglia.

READ  Wall Street termine dans le vert après une semaine tumultueuse - 13/05/2022 alle 23:05