Giugno 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Mostruoso: il più grande fossile di ragno mai scoperto in Australia

Mostruoso: il più grande fossile di ragno mai scoperto in Australia

È stato ritrovato in Australia il fossile di un enorme ragno vissuto milioni di anni fa. allarmante!

È il peggior incubo di un aracnofobo. Alcune settimane fa, un team di paleontologi ha scoperto un fossile di ragno in un’area che un tempo ospitava la foresta pluviale del Nuovo Galles del Sud – chiamata anche McGrath Flatten – in Australia. Secondo un articolo pubblicato lunedì 25 settembre Avviso scientificoQuesto fossile Megamodonzio McCloskey Si è scoperto che era proprio questo Un quarto ragno fossile trovato nel continente. Oltre alla sua rarità, questa scoperta ha un altro aspetto sorprendente, perché si tratta di un esemplare “gigante”. La squadra australiana ha preso le misure del corpo per questo Megamodontium Mcclusky, Il minimo che possiamo dire è che sono impressionanti. Solo il suo corpo è lungo 2,3 cm. Se si aggiunge la dimensione delle zampe, l’insetto sta a malapena nel palmo di una mano.

La qualità della sua conservazione, fin dal Miocene – tra undici e sedici milioni di anni fa – ha permesso agli scienziati dell’Università di Canberra di studiare questo insetto nei suoi più piccoli dettagli.

La scienza al servizio della storia

Il virologo Michael Freese dell’Università di Canberra, che ha scansionato i fossili utilizzando il microscopio ottico impilabile, spiega come funzionava questo ragno. “Il microscopio elettronico ci ha permesso di studiare I più piccoli dettagli degli artigli e dei baffi sui pedali, sulle gambe e Il corpo principale del ragno“, dice ai media. E per continuare questo lavoro di esempio: Perché i peli? [poils très denses] Sono strutture simili a capelli che hanno molteplici funzioni. Oltre alla sua capacità di emettere suoni, la sua presenza fornisce soprattutto protezione al ragno dai pericoli rilevando la presenza di sostanze chimiche e vibrazioni.

READ  La Nasa cherche à comprendre ce qui cloche avec sa sonde spaziale

Una scoperta eccezionale

La rarità di questa scoperta e la mancanza di riferimenti rendono complicato il lavoro degli scienziati. “per questa ragione Scoperta molto importante”Michael Freeze ha insistito. “Rivela nuove informazioni su di lui L’estinzione dei ragni colma una lacuna nella nostra comprensione del passatoL’uomo di scienza aggiunge. Milioni di anni dopo, un parente di questa specie vive ancora, ma in un altro continente. “[Ce “cousin”] Attualmente vive nelle foreste pluviali da Singapore alla Papua Nuova Guinea. Ciò suggerisce che un tempo il gruppo abitasse ambienti simili sull’Australia continentale, ma era… Successivamente si estinsero quando l’Australia diventò più secca“.

Potrebbe interessarti anche:

⋙ Il veleno del ragno banana che provoca potenti erezioni potrebbe diventare il prossimo Viagra

⋙ Fantastico: un nuovo tipo di ragno blu scintillante!

⋙ Un nuovo ragno chiamato “omaggio” a Venom, il malvagio Spider-Man!