Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Microsoft si spiega e cambia la configurazione minima

Microsoft ha (leggermente) ripristinato le funzionalità minime di Windows 11. Alcuni dispositivi sono ora compatibili.

Windows 11: Microsoft spiega e modifica i requisiti minimi

dopo lo spettacolo Windows 11 A giugno 2021, le caratteristiche minime richieste da Microsoft per installare il sistema. Va detto che dopo che Windows 10 è compatibile con qualsiasi cosa, Microsoft ha deciso di potenziare il gioco e limitare la compatibilità di Windows 11 ai dispositivi più recenti, Al punto in cui la maggior parte dei prodotti Surface viene abbandonata.

Il problema dell’affidabilità e della sicurezza

In un post sul blog, Microsoft ha voluto spiegare i limiti di Windows 11. Secondo l’azienda, i computer che eseguono Windows 11 senza soddisfare le caratteristiche richieste con il 52% in più di arresti anomali a causa di errori nel kernel (il kernel di Windows si blocca). I computer che seguono le raccomandazioni, sempre secondo Microsoft, hanno un’esperienza senza arresti anomali del 99,8%. Si noti che è sufficiente che 6 macchine su 2.000 subissero guasti nel primo scenario e 4 macchine su 2.000 al secondo per verificare le percentuali, senza essere scioccanti.

Microsoft fa anche argomentazioni sulla sicurezza, suggerendo che le condizioni di sicurezza soddisfano le aspettative degli esperti di organizzazioni come la NSA o il National Cyber ​​Security Centre del Regno Unito.

Infine, e forse una delle motivazioni più facilmente verificabili: le condizioni minime di Windows 11 sono espressione delle condizioni minime per l’utilizzo di determinati software forniti con il sistema come Microsoft Teams. Pertanto, l’azienda garantisce la piena compatibilità con le sue applicazioni interne.

Microsoft espande gli standard per alcuni PC

Microsoft Aveva promesso a luglio Dai un’occhiata più da vicino ai processori Intel Zen di settima generazione e AMD Zen di prima generazione per vedere se è possibile ripristinare parte dell’hardware. Va detto che l’azienda sta commercializzando il Surface Studio 2 per più di 4000 euro con un processore considerato incompatibile.

READ  Google Messaggi sfrutta la nuovissima interfaccia Material You

L’azienda mantiene la sua promessa e annuncia che i seguenti processori sono ora compatibili:

  • Intel Core serie X
  • Intel Xeon serie W
  • Intel Core 7820HQ *

Per quest’ultimo, Microsoft specifica che solo alcuni dispositivi dotati di processore come il Surface Studio 2 saranno compatibili con Windows 11. Il dispositivo deve già utilizzare driver in formato DCH (Declarative Component). Supporto per l’applicazione).

D’altra parte, e in consultazione con AMD, Microsoft conferma che i processori Zen rimarranno esclusi dal nuovo sistema.

Nuova app per il controllo della compatibilità

Nelle piccole parti dell’errore di presentazione di Windows 11, c’era anche l’app PC Health Check che aveva lo scopo di indicare se il PC era compatibile o meno. Il problema è che ha causato il panico con l’imprecisione nei messaggi visualizzati, quindi Microsoft ha deciso di rimuovere l’app dal proprio sito.

Windows 11: Microsoft spiega e modifica i requisiti minimi

È tornata adesso Primo per Windows InsiderCon testi più chiari tradotti in francese. Potrebbe visionarlo in privato se lo fosse Necessario per attivare TPM 2.0 sul dispositivo per poter installare Windows 11.