Giugno 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’operazione repellente per zanzare è stata annullata dopo la mobilitazione degli attivisti ambientali

L’operazione repellente per zanzare è stata annullata dopo la mobilitazione degli attivisti ambientali

Gli oppositori ritengono che la molecola utilizzata nell’insetticida, la deltametrina, non sia sufficientemente selettiva e avrà un impatto negativo sulla fauna selvatica locale.

La diffusione della zanzara tigre in Francia è un problema di salute pubblica che presenta diversi rischi. Mercoledì mattina, un’operazione anti-zanzare programmata per le strade di Saintes, nella Charente-Maritimes, è stata impedita dalla mobilitazione di una trentina di oppositori ambientali che ritengono molto pericolosa la molecola utilizzata negli insetticidi durante queste operazioni.

“Hanno rinunciato perché ritenevano che l’esistenza di quei cittadini che si opponevano a questa diffusione, fosse una condizione insoddisfacente per la gravità di questa molecola. Per uccidere qualche zanzara bisogna tornare in sé”, spiega. Per BFMTV, l’eurodeputato EELV Benoit Petou.

Dannoso per l’ambiente, non per le persone

Secondo gli oppositori. deltametrina, che doveva essere utilizzato su un perimetro di 150 metri nella zona di Santé, piena di erba alta e giardini abbandonati che allevano zanzare, è altamente tossico e non sufficientemente selettivo. Secondo loro, oltre alle zanzare, eliminerà anche le api e gli organismi acquatici.

“L’impatto sull’ecosistema è enorme e ripulirà tutto per quanto riguarda gli insetti. Non esiste un insetticida selettivo che dica ‘uccido solo le zanzare’.”
“È l’unico modo che esiste”, spiega Antoine Cohen, esperto di controllo delle zanzare per Biogents, su BFMTV.

Secondo quest’ultimo, invece, la deltametrina non sarebbe pericolosa per l’uomo.

“È un prodotto che può essere pericoloso a dosi elevate. Dopodiché, se l’intervento è questo, soprattutto in condizioni di malattia, siamo in casa e non spruzziamo il viso, i rischi sono molto” minimi “, sottolinea l’esperto.

Intervento riprogrammato

L’agenzia sanitaria regionale del dipartimento ha preso questa decisione sul controllo delle zanzare dopo che un caso di arbovirus (dengue, chikungunya o Zika) era emerso in città all’inizio della settimana. Da parte delle autorità sanitarie ci rammarichiamo del ritardo di questo intervento.

“Lo facciamo perché è l’unico modo per ridurre i rischi comprovati per la salute umana. Si tratta di insetticidi regolamentati dall’ANSES, in condizioni d’uso ben definite, di notte, con un perimetro di sicurezza, informazioni per la popolazione interessata e con misure precauzionali in atto “, spiega a BFMTV Laurent Flament, direttore dell’ARS in Charente-Maritime.

Secondo l’ARS, il controllo delle zanzare dovrebbe essere riprogrammato in un secondo momento con un altro tipo di insetticida, meno controverso ma anche meno efficace. Dall’inizio dell’anno nella regione sono state effettuate 75 operazioni dello stesso tipo.

READ  Scienza. Un chercheur bisontin décortique dans un livre les risorse insoupçonnées de la carapace de crevette

Di fronte alla diffusione illimitata della zanzara tigre, molti comuni, tra cui la regione parigina, chiedono allo Stato di intervenire e di sostenere in modo più efficace i comuni.

Articoli principali