Settembre 19, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lo zio soffre di un possibile infarto nell’incidente d’auto di Alyssa Milano – scadenza

Alyssa Milano Martedì mattina suo zio Mitch Corp è stato coinvolto in un incidente d’auto dopo aver subito un attacco di cuore mentre guidava sulla West Los Angeles Highway.

Secondo il rapporto della California Highway Patrol che abbiamo ricevuto, l’attrice ha lasciato la scena illesa dopo essere stata prelevata dal marito Dave Bacliari.

Era seduta sul sedile del passeggero anteriore a destra della Ford Edge, in direzione sud sulla corsia 405, quando suo zio ha iniziato ad avere un “problema medico sconosciuto (possibile infarto) ed è svenuto”.

Il Suv che stava guidando ha deviato dalla sua traiettoria e si è scontrato con un Suv nero, che è fuggito dal luogo dello scontro. Si dice che Milano abbia scoperto che suo zio era privo di sensi “quando ha sentito un impatto sul lato destro del suo veicolo”. In quella dichiarazione, è stata in grado di “fermare Ford tra le corsie n. 1 e n. 2”, “con l’aiuto di un buon samaritano”.

Fonti hanno detto a TMZ Informati prima La notizia dell’incidente è arrivata dal lato del guidatore e Milano ha aiutato a controllare l’auto usando la mano per azionare i freni. DMZ ha riferito che Milano ha dato a suo zio il CBI fino all’arrivo dei primi soccorritori sulla scena.

Quando le unità della polizia di Los Angeles sono arrivate, hanno perseguito la CPR. I vigili del fuoco della città di Los Angeles sono arrivati ​​sulla scena e poi hanno portato Carby all’UCLA Westwood Hospital.

Nel pomeriggio, Milano è andata su Twitter per affrontare vagamente gli eventi di martedì. “Dobbiamo tutti cogliere ogni opportunità per proteggere le persone che amiamo. Fatti vaccinare. Indossa le maschere. Chiudi le armi. Impara la RCP. Piccole attività di buon senso”, ha scritto. “Non è difficile prendersi cura l’uno dell’altro, ma è importante.”