Dicembre 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lo specialista dell’audio Devialet rilascia i primi altoparlanti portatili

Lunedì 7 novembre, lo specialista francese dell’audio Devialet ha lanciato il primo auricolare mobile, una pallina dal peso di poco più di 2 chilogrammi dal design elegante, commercializzata al prezzo di 790 euro. Per molti, la pubblicità è aneddotica. Non per il CEO dell’azienda, Frank Lebuchard: “È l’unico al mondo che offre una qualità del suono hi-fi”Lui dice.

Oltre agli aspetti tecnici, questo è un lancio per l’azienda “Un passo importante che completa un ciclo quinquennale”che è la data in cui il sig. Lebuchard è subentrato. “A quel tempo, offrivamo solo due gamme: i nostri amplificatori e gli amplificatori Phantom. D’ora in poi, eravamo posizionati in tutti i principali mercati audio”. Nel frattempo, Devialet ha presentato le sue prime cuffie wireless e i primi altoparlanti.

Ampliando la sua gamma di prodotti, la startup ha anche ampliato la sua fascia di prezzo. Se continua a offrire i propri altoparlanti, il più costoso dei quali è di 28.000 euro, è entrata anche in fasce di prezzo più convenienti con le sue cuffie vendute a 179 euro. “È di gran lunga il dispositivo che vendiamo di più in termini di volume”Il signor Lebuchard ammette.

Stima relativa

Tuttavia, la maggior parte delle entrate proviene dagli altoparlanti Phantom, che sono stati un successo sin dal loro lancio nel 2015. Nonostante il costo elevato, 6000 euro al paio, gli appassionati sono proprio lì, poiché le vendite continuano ad aumentare. Interessa anche il pubblico professionale, soprattutto nel settore alberghiero e della ristorazione di lusso: rappresentano dal 5% al ​​10% delle vendite e danno visibilità al marchio presso i clienti facoltosi.

READ  Saldi invernali 2022 - I veri buoni affari di Fnac / Darty
Leggi anche: Devialet si offre il lusso di diventare mainstream con le nuove cuffie wireless

Molto tempo fa, come eroe della “nazione in erba”, il Devialet di oggi è meno prominente sulla scena tricolore. Forse perché il signor Lebuchard ha meno presenza sui media rispetto al suo predecessore, Quentin Sane, il co-fondatore dell’azienda che ha lasciato nell’estate del 2018, per cedere il controllo a un leader ritenuto più efficace. Inoltre, dato che dalla sua raccolta fondi di 100 milioni di euro nel novembre 2016 – impressionante per l’epoca – non ha completato alcun round di finanziamento importante e si è accontentata di raccogliere donazioni più discrete, inclusi 50 milioni di euro a settembre volti a finanziare nuovi prodotti e aperture di negozi . . L’azienda non parla più della sua valutazione.

Leggi anche Devialet sta cercando di espandere il suo pubblico

Questa stima relativa è dovuta al fatto che la crescita dell’azienda avviene a livello internazionale, che rappresenta tre quarti dei suoi ricavi. L’Asia concentra il 40% delle sue vendite, anche se la sua attività in Cina rallenta a causa del susseguirsi di forum locali. Questa forte presenza è dovuta alle partnership con i principali attori della regione: Tencent per lo sviluppo del karaoke, ma soprattutto Huawei, che ha integrato le sue tecnologie in molti dei suoi prodotti (telefono, PC e TV).

Hai ancora il 42,11% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.