Maggio 26, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lo sciopero alla Marelli Automotive Company è arrivato dopo l’annuncio della chiusura degli stabilimenti francesi

Lo sciopero alla Marelli Automotive Company è arrivato dopo l’annuncio della chiusura degli stabilimenti francesi

Non si placa la rabbia dei dipendenti Marelli. Lo sciopero è stato ampiamente seguito giovedì nello stabilimento Marelli di Argentan (ORN), il giorno dopo che la casa automobilistica Marelli ha annunciato un piano di tutela del lavoro (PSE). Sono quindi a rischio 170 posti di lavoro. ” Erano 165 dei 167 dipendenti in sciopero oggi nello stabilimento di Argentan », ha confermato l’amministrazione.

“La deindustrializzazione è stata davvero una decisione ideologica.” (Anne-Sophie Al-Saif, economista)

Per Jean-Philippe Fresney, sindacalista della CGT ad Argentan, c’era “ L’effetto devastante di ieri si è trasformato in rabbia. La decisione di chiudere è del tutto ingiustificata, economicamente e umanamente. Dobbiamo sostenere lo Stato e negoziare un’uscita socialmente più accettabile ». « Sono depresso. Quando è stato dato l’annuncio ho visto uomini e donne piangere. Argentan divenne una città addormentata Karim Touati, 60 anni, installatore di linee, lavora per l’azienda Marelli da 25 anni.

Un’altra fabbrica a Yoon ha chiuso

L’azienda ha inoltre annunciato mercoledì in un comunicato stampa la chiusura dello stabilimento di Saint-Julien-du-Sault (Yonne), minacciando ” 125 posizioni La fabbrica di Yun è stata colpita nel novembre 2021 da uno sciopero, mentre i dipendenti già temevano – giustamente – la chiusura del sito dove si producono i fari posteriori per auto d’avanguardia. All’inizio dell’anno i dipendenti hanno scioperato per tre settimane, dopo la scoperta di elementi alla fine del 2022, hanno avuto paura di trasferire le attività della fabbrica, soprattutto in Slovacchia.

Il movimento sociale ha raggiunto un accordo con l’amministrazione che gli ha garantito un periodo di un anno, durante il quale sono state menzionate altre tre possibilità, compreso un potenziale acquirente, secondo un rappresentante del sindacato aderito. ” Tutti e tre i metodi hanno fallito e a luglio abbiamo appreso che l’acquirente aveva abbandonato l’affare “, identifica la stessa fonte, ” Pensavamo però che grazie all’accordo saremmo stati tutelati fino all’inizio del 2024 ».

READ  Sempre più illeggibile, il dispositivo si trasforma in un fiasco

Sito in perdite secondo la direzione

In Argentina l’amministrazione assicura che “ Tra il 2018 e il 2022 il sito ha generato una perdita cumulata di oltre 28 milioni di euro. Il mercato automobilistico europeo è compresso. Oggi, delle otto vetture acquistate, solo una è nuova e sette sono usate. Secondo l’amministrazione la ricerca di un acquirente continua.

“La reindustrializzazione comporterà innanzitutto il rilancio dell’industria locale” (David Lesnard)

Marelli si presenta come ” Uno dei principali fornitori indipendenti a livello mondiale del settore automobilistico L’azienda impiega circa 50.000 dipendenti in tutto il mondo, in 170 siti e centri di ricerca e sviluppo in Asia, America, Europa e Africa.

(Con AFP)