Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Live – La guerra in Ucraina: la Russia accusa Kiev di averla attaccata con bombe guidate francesi

In un comunicato stampa, il Ministero della Difesa russo ha condannato “il tentativo del regime di Kiev di effettuare attacchi terroristici utilizzando bombe guidate Hummer di fabbricazione francese”.
Segui le informazioni più recenti.

Segui la copertura completa

Più di due anni di guerra in Ucraina

Furono usate bombe guidate francesi?

La Russia accusa il regime ucraino di aver attaccato con bombe Hummer francesi e missili anti-radar americani HARM nella regione russa di Belgorod, al confine con l’Ucraina. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato in un comunicato stampa: “Il tentativo del regime di Kiev di effettuare attacchi terroristici utilizzando bombe Hummer di fabbricazione francese e missili anti-radar HARM di fabbricazione americana contro obiettivi sul territorio russo è stato sventato”. Ha aggiunto che tra le 9.20 e le 9.30 GMT di oggi, sabato, “i sistemi di difesa antiaerea russi hanno distrutto quattro bombe guidate e due missili anti-radar sulla regione di Belgorod”.

Un villaggio catturato dalla Russia

La Russia ha annunciato sabato di aver catturato un villaggio vicino a Vovchansk, nella regione ucraina di Kharkiv, dove l’esercito russo ha lanciato un nuovo attacco la settimana scorsa. Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato in un comunicato: “Le unità del Gruppo Nord hanno liberato il villaggio di Staritsa nella regione di Kharkiv e stanno continuando la loro avanzata nelle posizioni difensive del nemico”.

Due tentativi russi furono respinti

Secondo Oleg Sinigubov, governatore della regione di Kharkiv, le forze armate ucraine hanno respinto durante la notte due tentativi russi di penetrare nelle difese. Ma ha spiegato che la situazione è “sotto controllo” e che “i difensori stanno effettuando attacchi e perquisizioni in alcune zone”.

Mosca ha attaccato diverse città, tra cui Vovchansk, a soli cinque chilometri dal confine. Oleg Sinigubov aggiunge: “Nella zona della città di Vovchansk, le forze ucraine stanno lavorando per rafforzare le proprie difese”. Il giorno precedente, il governatore aveva detto che le forze russe avevano catturato Vovchansk e che tutti i residenti tranne 200 erano fuggiti a causa dei combattimenti.

READ  Dodici feriti, compresi bambini, nei bombardamenti a Voznesensk

10.000 evacuazioni nella regione di Kharkiv

Il governatore della regione di Kharkiv, nel nord-est del Paese, ha annunciato che l’Ucraina ha evacuato quasi 10.000 persone, dopo un attacco di terra lanciato dalle forze russe. Oleg Senegubov ha annunciato, più di una settimana dopo l’inizio dell’offensiva russa, che “erano state evacuate un totale di 9.907 persone”.

Zelenskyj critica la posizione occidentale sugli armamenti

Il presidente ucraino ha anche criticato i suoi alleati che gli impediscono di usare armi occidentali per colpire il territorio russo, temendo che ciò spingerebbe il Cremlino a un’escalation.

Ha denunciato dicendo: “Possono colpirci dal loro territorio, e questo è il più grande vantaggio che ha la Russia, e non possiamo fare nulla ai loro sistemi (armi) che si trovano sul territorio russo con armi occidentali. Non ne abbiamo il diritto”. .

Zelenskyj vuole che Pechino “partecipi” alla conferenza di pace

Il presidente ucraino ha espresso il desiderio che la Cina e i Paesi del Sud siano “coinvolti” nella conferenza di pace in Ucraina, che la Svizzera organizzerà a metà giugno.

Il presidente ucraino ha osservato che “gli attori globali” come la Cina “hanno influenza sulla Russia. Più questi paesi sono dalla nostra parte, oltre a porre fine alla guerra, direi, più la Russia deve tenerne conto”. .

Nessuna tregua durante le Olimpiadi

Volodymyr Zelenskyj ha detto venerdì all’AFP di respingere l’idea di una “tregua” per la durata delle Olimpiadi di Parigi in estate, voluta dal presidente francese Emmanuel Macron.

“Ho detto: Emmanuel, non crediamo in lui. Immaginiamo per un momento che ci sia un cessate il fuoco. In primo luogo, non ci fidiamo di Putin. In secondo luogo, non ritirerà il suo incarico. In terzo luogo, (…Dimmi Emmanuel , che garantisce che la Russia non sfrutterà questa situazione per portare le sue forze nelle nostre terre”, rifiutando “una tregua che sarebbe nell’interesse del nemico”.

READ  12 soldati del regime e forze curde sono stati uccisi nei raid turchi

Mancanza di manodopera e armi, secondo Zelenskyj

Nella sua intervista con l’Agence France-Presse, Volodymyr Zelenskyj ha riconosciuto l’esistenza di una carenza di personale. “Ci sono molte brigate vuote”, ha detto.

Il Presidente ha detto riguardo al Dipartimento di Stato che l’Ucraina possiede in totale un quarto dei sistemi di difesa aerea di cui ha bisogno e che necessita tra 120 e 130 aerei da caccia F16 per porre fine al dominio russo nell’aria.

Zelenskyj si aspetta un attacco russo più ampio

In un’intervista esclusiva con l’Agence France-Presse, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha affermato di aspettarsi un attacco russo più ampio nel nord e nell’est con l’obiettivo di controllare Kharkiv. “Hanno lanciato la loro operazione, che potrebbe consistere in diverse ondate, e questa è la loro prima ondata”, ha confermato Zelenskyj venerdì.

Tuttavia, ha sottolineato che, nonostante i progressi russi degli ultimi giorni nella regione di Kharkiv, la situazione per le sue forze è migliore rispetto a una settimana fa, quando le forze del Cremlino hanno attraversato di sorpresa il confine.

Ha detto: “Vogliamo che la guerra finisca pacificamente solo per noi, e l’Occidente vuole solo che la guerra finisca il più rapidamente possibile”. Inoltre, Zelenskyj ha affermato che lo spiegamento di nuove spedizioni di armi occidentali potrebbe richiedere mesi, poiché esiste il rischio di “scoperte” russe in alcuni settori. Ma “nessuno si arrenderà (a combattere in Ucraina). Sono sicuro che, indipendentemente dalle difficoltà che si incontreranno e dai progressi compiuti, non ci sarà alcuna svolta globale”, ha sottolineato il capo dello Stato.

Kharkiv resta al centro delle paure. Venerdì 17 maggio la Russia ha affermato di aver fatto progressi in questa regione dell’Ucraina nord-orientale, conducendo un’offensiva durata una settimana il cui obiettivo, secondo Vladimir Putin, è quello di creare una zona cuscinetto per impedire attacchi di Kiev sul territorio russo. “Entro una settimana, unità del Gruppo Nord (…) liberarono dodici città nella regione di Kharkiv (…) e continuarono la loro avanzata nelle difese nemiche”. Lo ha riferito in un comunicato il ministero della Difesa russo.

Da parte sua, l’Ucraina ha affermato che le forze russe stanno distruggendo la città di Vovchansk e continuano la loro avanzata nella regione. I civili sarebbero ancora circa 200, secondo la stessa fonte, mentre la popolazione della cittadina, che si trova a una cinquantina di chilometri da Kharkiv, capoluogo della regione, prima della guerra ammontava a circa 18mila persone. L’esercito russo finiva spesso per distruggere le città ucraine per occuparle, come Bakhmut l’anno scorso o Avdiivka a febbraio.

  • Leggi anche

    Documento LCI – Ucraina: Recupero doloroso dei feriti di guerra prima del loro ritorno al fronte

Un po’ più a ovest, le forze russe avanzavano sul secondo asse dell’attacco nella regione. Stanno prendendo di mira il villaggio di Lukyantsi, per aprire la strada a Liptsi, un’altra zona sulla strada per Kharkiv. “Le ostilità continuano a Lukyantsi. Sì, c’è un’avanzata nemica in quest’area, ma i nostri soldati stanno ancora cercando di controllarla”. Lo ha detto il governatore della regione di Kharkiv. Da parte sua, l’esercito russo ha annunciato il controllo, entro una settimana, di dodici città della regione e ha confermato che le sue forze continuavano ad avanzare.


Redazione di TF1info