Giugno 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Le telecamere di un esploratore scoperte su un ghiacciaio, 85 anni dopo

Le telecamere di un esploratore scoperte su un ghiacciaio, 85 anni dopo

Le macchine fotografiche e le attrezzature del famoso esploratore e fotografo americano Bradford Washburn furono ritrovate dopo essere state abbandonate nel 1937 su un ghiacciaio nel territorio dello Yukon al confine con gli Stati Uniti dell’Alaska.

La scorsa primavera, gli atletiMi sono imbarcato in una missione come nessun’altra: trovare un incredibile pezzo di storiaLo ha detto l’agenzia governativa di Parks Canada in un messaggio su Facebook. Assemblato dalla società di produzione di video di sport estremi, Teton Gravity Research, il team si è recato a Kluane Park, nello Yukon, con l’obiettivo di trovare un nascondiglio dove si trovassero le telecamere e le attrezzature. Area di arrampicata di Bradford Washburn.

«Immagini di queste montagne 85 anni fa»

Alpinista, illustratore e cartografo, Bradford Washburn è stato anche il direttore del Boston Science Museum (Massachusetts) che lo ha fondato. È morto nel 2007″.Sepolto nel ghiaccio dal 1937, questo bunker conteneva tre macchine fotografiche storiche con immagini di come apparivano queste montagne 85 anni fa.“, ha spiegato Teton Gravity Research, su Facebook. Nel 1937, Bradford Washburn era in spedizione con altri tre alpinisti per tentare di scalare il Monte Lucania (5.226 metri), la terza vetta più alta del Canada, e che era la vetta più alta di sempre in Nord America. Di fronte a discese con condizioni difficili, Bradford Washburn e un altro alpinista americano, Robert Bates, furono costretti a ridurre al minimo la loro attrezzatura, rinunciando alle telecamere e all’attrezzatura da arrampicata che divennero tesori decenni dopo.