Giugno 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Le esportazioni di Absolut Vodka verso la Russia sono riprese alla fine del 2022

Le esportazioni di Absolut Vodka verso la Russia sono riprese alla fine del 2022

Nonostante le sanzioni economiche associate a b La guerra in Ucrainai russi possono ancora ottenerlo vodka decisamente. Le esportazioni del marchio svedese in Russia riprenderanno alla fine del 2022, ha confermato mercoledì un portavoce del suo proprietario, il gruppo di alcolici Pernod Rikard, dopo che le notizie della stampa hanno suscitato la reazione dei politici svedesi.

esportazioni verso Russia di Pernod Ricard, che ha attività di distribuzione solo in quel paese, è stato sospeso poco dopo l’invasione dell’Ucraina, ha detto un portavoce del gruppo. Ma la numero due al mondo in morale ha mantenuto lì le sue attività per diversi mesi, attingendo alle sue scorte. Il portavoce ha affermato che le esportazioni sono poi riprese nel quarto trimestre del 2022 con l’esaurimento delle scorte.

L’ironia in Svezia sulla scelta di un “Putin assoluto”

In Svezia, molti politici, compresa la maggioranza di destra, sono stati influenzati dalla decisione del gruppo francese, proprietario di un’importante bevanda alcolica svedese. I parlamentari di tutte le parti hanno denunciato il “crollo morale” o espresso sarcasmo sull’opzione “sicura”. Mettere in ».

In un comunicato stampa, Pernod Ricard, da parte sua, ha precisato di aver “severamente ridotto le sue esportazioni verso la Russia per proteggere le sue squadre nazionali garantendo al contempo la redditività economica della sua società di distribuzione”, in conformità con le leggi russe e le sanzioni internazionali contro Mosca. La società afferma che il mantenimento della sua attività in Russia le ha permesso di evitare accuse di “fallimento intenzionale” e di “proteggere i suoi team da qualsiasi responsabilità penale” al riguardo in quel paese.

READ  Dopo la sua sconfitta, Zemmour si è detto "sospettoso": "Ho pensato di fermarmi".

Il gruppo cita anche un cambiamento nelle normative sulle importazioni della Russia nel novembre 2022, che a suo dire ha permesso di “consentire l’importazione parallela di alcol senza il permesso degli importatori autorizzati, aggirando così le sanzioni”. Sottolinea la necessità di controllare i circuiti di distribuzione e importazione, soprattutto per evitare possibili contraffazioni. Pernod Ricard afferma inoltre di aver sospeso i suoi investimenti di marketing in Russia e “mobilitato tutte le risorse possibili per supportare” i suoi team in Ucraina.