Settembre 19, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’Australia registra per la prima volta più di mille infortuni entro 24 ore

Giovedì l’Australia ha registrato più di mille contagi da Corona virus, per la prima volta dall’inizio dell’epidemia a causa della diffusione di un delta variabile a Sydney.

Lo stato del New South Wales, che comprende Sydney, ha registrato un record di 1.039 casi in 24 ore.

L’ondata iniziata nella città più grande del paese a metà giugno ha causato più di 15.000 infezioni e si è diffusa nelle città più piccole, causando il ritorno di restrizioni e chiusure nel sud-ovest dell’Australia.

Nonostante questi numeri in aumento e la crescente pressione sugli ospedali, il premier statale Gladys Berejiklian ha annunciato un leggero allentamento delle restrizioni sulle persone che sono state vaccinate da metà settembre.

Quando il 70% degli otto milioni di residenti di questo stato sarà completamente vaccinato, saranno consentiti raduni all’aperto di cinque persone in aree non sensibili.

«È stata la scelta migliore per la salute mentale e il benessere dei nostri residenti, offrendo al contempo i rischi più bassi.‘ ha spiegato la signora Berejiklian.

Ha sottolineato che il sistema sanitario è stato in grado di far fronte alla pressione aggiuntiva attraverso il rafforzamento delle capacità, promettendo che “Chiunque abbia bisogno di aiuto riceverà questo aiuto».

Metà della popolazione chiusa

L’annuncio arriva mentre le autorità hanno esteso il blocco al resto del New South Wales fino al 10 settembre, temendo un’impennata dei casi in aree descritte dal vice primo ministro John Barillaro come “Polveriera pronta ad esplodere».

READ  Il presidente tunisino denuncia la "mafia" che governa il suo Paese

Nel frattempo, lo stato di Victoria, che ha affrontato un focolaio più mite a Melbourne, giovedì ha riportato 80 nuove infezioni.

Più della metà dei 25 milioni di australiani sono attualmente in isolamento, compresi i residenti di Sydney che sono stati costretti a rimanere a casa per più di due mesi.

La campagna di vaccinazione, inizialmente molto lenta, ha subito un’accelerazione nelle ultime settimane con l’erogazione di nuove dosi, consentendo a un terzo della popolazione adulta di essere completamente vaccinata.

Il paese ha registrato quasi 48.000 infezioni e 1.000 morti dall’inizio della pandemia.