Aprile 16, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La morte di Nael – Mbappe, Conde, Tchoameni – No, i calciatori non si accontentano più di giocare a calcio

La morte di Nael – Mbappe, Conde, Tchoameni – No, i calciatori non si accontentano più di giocare a calcio

Lilian Thuram e basta. Fino a qualche anno fa, solo il lato destro dei Campioni del Mondo 1998 incarnava la coscienza del calcio francese. “I calciatori sono fatti per giocare a calcio”, è stata la reazione di Philippe de Villiers quando Thuram ha deciso di invitare l’ex Cachan non tesserato alle qualificazioni a Euro 2008 di Francia e Italia. Va detto che lo slogan dell’ex deputato è stato applicato alla lettera da giocatori molto attenti, ansiosi per proteggere la loro immagine e, quindi, la loro carriera.

Nel 2017, prima del secondo turno tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen, ha invitato diversi campioni, tra cui Kevin Mayer e Johan Deniz.Per votare l’unico candidato che rispetta le tradizioni repubblicane del nostro Paese: Emmanuel Macron.Solo un calciatore attivo firma l’appello: Blaise Matuidi.In un’intervista con So Foot nel 2011, il sociologo Stéphane Baud ha osservato:I calciatori accumulano, agli occhi degli opinion maker, ricchezza economica e (apparente) povertà culturale.Un divario enorme che metteva in discussione la loro credibilità e legittimità ogni volta che parlavano.

calcio

“caos”? Perché Mindy sta puntando la sua carriera su “Space Mountain”

3 ore fa

Liliana Thuram (2013)

Credito: Getty Images

Una generazione coraggiosa che non ha più paura di rischiare

Ma dal 2020 le cose sono cambiate. I calciatori francesi si sono politicizzati e non esitano più ad affrontare le questioni sociali che irrigidiscono ea volte dividono il paese. Quell’anno, il brutale pestaggio di un produttore musicale provocò la reazione delle star del blues: Kylian Mbappe, Antoine Griezmann e Jules Conde, tra gli altri, condivisero la loro indignazione. Negli ultimi tempi molti Blues hanno sostenuto Vinicius, vittima di canzoni razziste in Spagna, e la tragica morte di Nahil, ucciso martedì da un poliziotto, ha provocato reazioni cutanee, tra gli altri, di Mbappe, Conde, Tchoameni, Pogba, Kimpembe o anche Minian. “Situazione tragica“,”È sempre per le stesse persone che sbagliare porta alla morte“,”Nessuno merita di morire a 17 anni, giustizia sarà fatta“,”Mi dispiace per la Francia. Situazione inaccettabilePossiamo leggere sul loro Twitter uno slancio senza precedenti nella storia del calcio francese.

READ  La seconda settimana della prima divisione francese, la seconda polemica con il Lione!

Nel Team France, la nuova generazione non ha più paura di prendere impegni pubblici contro la discriminazione. Come lo spieghiamo? In primo luogo perché questi giovani ragazzi sono cresciuti con i social network dove parlare e collegarsi è più diretto. Hanno un forum a loro nome e si nutrono regolarmente. La generazione di Mbappe è cresciuta con altre icone. Ha una fiducia incrollabile in se stessa. Con i piedi per terra, non ha paura di mostrare spesso grandi ambizioni. All’esterno assume anche posizioni forti.

Siamo giocatori che credono in noi stessi. Non facciamo domande inutili.Marcus Thuram ha testimoniato lo scorso marzo. Siamo una generazione spericolata che non ha molta paura.“E se le sue parole si riferiscono al campo, si riferiscono anche ad altri sport”.Questa generazione non ha più paura di rischiare, ma se la prende tutta perché viene dal coraggio. Questi giocatori non sono più mobilianalizza Frank Hockweiler, co-fondatore dell’agenzia fotografica VIP Consulting che ha lavorato con Raphaël Varane e ora consiglia Lucas Hernandez o Corentin Tolisso. Quando non dicono niente, la gente dice che i calciatori sono piatti o fuori dalla società. Quando hanno un’opinione chiara, anche loro vengono colpiti. Tanto quanto si esprimono su argomenti che li interessano. Ma l’errore non è possibile. La loro reazione è immediatamente politica. Metà della Francia cadrà su di loro. Devi padroneggiare l’argomento. Ma non ne hanno più paura.

I Blues sono coinvolti in aree in cui conoscono i problemi: razzismo, violenza suburbana. “Sai da dove vengono. Hanno una certa prospettiva e ne sanno molto più di me e te, quindi trovo naturale che esprimano la loro opinione e possano difendere ciò che è difendibile.Hervé Renard, allenatore femminile di RTL, reagisce. Ma a parte questi temi delicati, si occupano di tutte le forme di discriminazione. E dietro il loro leader media, alcuni sospendono la lotta con la carne e soprattutto Jules Koundé nel marzo 2022 per soddisfare le esigenze di una clip per combattere l’omofobia diretta ai giovani, argomento meno affollato nel calcio, si è offerto volontario per incontrare i presidenti del associazioni a Clairefontaine.

Koundé è un giocatore che sentiamo diverso dagli altri, e molto impegnato in queste battaglie

Sono rimasto stupito dal suo interesse per la lotta a tutte le forme di discriminazioneLo testimonia Bertrand Lambert, presidente del Panam Boys, club aperto alla diversità. Ha capito la nostra lotta, lui che a volte ha sofferto di razzismo a Siviglia. Era calmo, molto premuroso su queste domande e usava davvero il vocabolario appropriato. È un giocatore che senti diverso dagli altri e molto impegnato in queste battaglie. “E non importa se sono i marchi che rappresentano, se gli sponsor che li promuovono non sempre vedono da che parte stanno.

READ  À l'arraché, le Heat élimine les Hawks

“A loro non importa, ma il loro desiderio di fare qualcosa va oltre l’assunzione di rischi”, testimonia Frank Hoekmeller. Ci sono partnership commerciali dietro questi attori che sono diventati PMI. Le aziende non giocano con il fuoco, sono quotate in borsa. Se l’atleta di domani crea divisioni, sta correndo un rischio. Il marchio non vuole un giocatore divisivo. Il calcio è riuscito ad attrarre marchi di lusso, cosa che non accadeva 10 anni fa. E nel lusso, è quadrato. Non ci piace oltre.Vestito in Louis Vuitton alla sfilata del marchio la scorsa settimana, Koundé è stato fotografato da ogni angolazione.

Jules Conde durante la settimana della moda 2023

Credito: Getty Images

modello americano

Un sodalizio che non gli ha impedito di esprimere le sue profonde emozioni dopo la morte di Nael. “È coraggiosoHocquemiller continuò. Ha delle convinzioni, fanno parte del suo DNA“Le combat as les joueurs portent est plus fort, plus visceral que les risques qu’ils prennent. Biberonné by les sports americans en règle générale, et par la NBA en particulier, ces nouveaux Bleus ont des models outre-Atlantique. Kylian Mbappé s ‘est inspiré de LeBron James en se faisant un devoir d’user of sa gigantesque influence.N’en déplaise à Philippe De Villiers, désormais les footballeurs ne sont pas faits que pour jouer au football.It ce n’est sans doute que the inizio.

lega

Dalla Fascia agli Scudetti: Almaviva, il figlio “beato” di Totti

3 ore fa

L’euro spera

Cooney ha perso il resto del concorso

4 ore fa