Maggio 22, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Fed vuole davvero discutere del calo del ritmo degli aumenti dei tassi!

“Stati Uniti: la Federal Reserve può iniziare a discutere del ritmo degli aumenti dei tassi” è il titolo di questa importantissima trasmissione di Reuters.

La Federal Reserve (la Federal Reserve), che dovrebbe scegliere nella riunione di novembre un altro forte aumento dei tassi, potrebbe avviare una discussione sul rallentamento del ritmo della sua stretta monetaria.

È probabile che la banca centrale statunitense invii un messaggio in tal senso dopo la riunione del 1 e 2 novembre poiché alcuni dei suoi membri soppesano i crescenti rischi della crescita economica rispetto alla mancanza di reali progressi nel controllo dell’inflazione.

“Questo dibattito su dove andare esattamente e se fare più affidamento sui dati aumenterà nella seconda parte dell’anno”, ha dichiarato in un’intervista James Bullard, presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis. con Reuters dieci giorni fa. In un’intervista a Reuters dieci giorni fa.

Mentre Mary Daley, presidente della sezione di San Francisco, ha riconosciuto venerdì che l’elevata inflazione in attesa di aumenti dei tassi di interesse “molto difficile”, ha affermato che “ora è il momento di iniziare” a discutere dei tassi di rallentamento.

Gli investitori si aspettano ampiamente che la Fed aumenti il ​​tasso sui fondi federali di tre quarti di punti la prossima settimana per la quarta volta consecutiva, tra il 3,75% e il 4,00%.

Due settimane fa, il vicepresidente della Fed Lyle Brainard ha valutato le ragioni per essere cauti sulla stretta monetaria, senza chiedere pubblicamente un rallentamento o uno stop.

Il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, ha avvertito di significativi rischi “non lineari” per l’economia se il tasso sui fondi Fed venisse innalzato oltre il livello del 4,6%. I membri di questo comitato dovrebbero raggiungere una media di entro la fine del 2023″.

READ  Carburante: perché il prezzo del gasolio aumenterà questa settimana?

Quindi, al momento, è troppo presto per dire con certezza che potremmo aver raggiunto il picco dell’inflazione e dei prezzi massimi, ma questa è la prima volta che la Fed ha menzionato in modo così esplicito la possibilità di discutere di un’alba di rallentamento.

I mercati interpretano questo come la fine di un aumento dei prezzi e la fine di questo ciclo di stretta monetaria.

A mio avviso, i mercati tendono un po’ verso il felice ottimismo.

In effetti, le previsioni economiche di settembre mostrano che 17 funzionari della Fed su 19 ritengono che i rischi inflazionistici siano al rialzo…

E… “Altri sostengono che anche se la Fed rallenta i suoi aumenti dei tassi a mezzo punto percentuale da dicembre, la stretta monetaria rimane rapida per gli standard e potrebbe spingere rapidamente l’obiettivo dei fondi federali al 5% o più”.

La Fed non dovrebbe disperare dei mercati, quindi c’è molto freno e alcune speranze di accelerare di tanto in tanto, almeno per parlare.

Carlo Sannat

“Questo è un articolo ‘giornalistico’, cioè privo di riproduzione in tutto o in parte a condizione che questo paragrafo venga riprodotto successivamente. Insolentiae.com è il sito in cui Charles Sanat si esprime quotidianamente e fornisce analisi scortesi e implacabili delle notizie economiche. Grazie per visitare il mio sito. Puoi iscriverti alla nostra newsletter giornaliera gratuita su www.insolentiae.com. »

fonte Boursorama.com ici