Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La diffusione del Covid aumenta “moderatamente” in Alvernia-Rodano-Alpi

La diffusione del Covid aumenta “moderatamente” in Alvernia-Rodano-Alpi

Nome del caso

secondo Sanità pubblica FranciaNella settimana dall’11 al 17 settembre sono stati confermati nella regione Alvernia-Rodano-Alpi 4.390 casi, con un aumento dell’8% rispetto alla settimana precedente (4.057). Si noti che durante la settimana dal 28 agosto al 3 settembre sono stati registrati 2.847 casi.

A Puy-de-Dôme sono stati confermati 303 casi. Ce ne sono 151 ad Aller, 56 nel Cantal, 97 nell’Alta Loira.

La runa è in testa

Il tasso di positività è più elevato nel Rodano (70/100.000 abitanti), nell’Isère (61/100.000 abitanti) e nella Loira (59/100.000 abitanti). Negli altri dipartimenti i tassi vanno da 39 in Savoia a 47/100.000 abitanti in Alta Savoia. Tuttavia, “questi tassi dovrebbero essere interpretati con cautela perché tengono conto solo dei casi confermati in laboratorio e l’uso dei test varia nel tempo e nel luogo”.

Vaccinazione e mascherine: di fronte al “salto” del Covid il ministro della Salute spiega nel dettaglio la sua strategia

Casi di emergenza

Nello stesso periodo nella regione sono state segnalate 449 visite al pronto soccorso (di tutte le età) per sospetta infezione da coronavirus rispetto alle 433 visite registrate durante la settimana precedente. Sono stati registrati 135 ricoveri dopo essersi recati al pronto soccorso.

Persone colpite

La diffusione del Covid-19 colpisce tutte le fasce d’età, ma i tassi di rilevazione più elevati continuano a riguardare le persone di età superiore ai 75 anni, “la popolazione più a rischio di sviluppare forme gravi della malattia”.

Scendere

sintomi

Principali sintomiI sintomi, combinati o isolati, del Covid-19 sono gli stessi delle infezioni respiratorie acute: febbre o sensazione di febbre, brividi e sudorazione; Segni respiratori: tosse, mancanza di respiro, mal di gola, sensazione di oppressione al petto e raffreddore. Mal di testa, dolori e stanchezza insolita. Diarrea.
In relazione al Covid sono segnali suggestivi anche l’improvvisa perdita dell’olfatto (senza congestione nasale) e/o la completa scomparsa del senso del gusto.
Negli anziani chi è a loro vicino può notare un improvviso cambiamento delle condizioni generali, la comparsa o un peggioramento delle capacità mentali, uno stato confusionale, cadute frequenti, un rapido peggioramento di una malattia già nota.

READ  Fino a una bibita al giorno può aumentare il rischio di calvizie maschile

Un medico di famiglia è stato sospeso per aver consultato lo stato vaccinale di Emmanuel Macron

Gesti barriera

In caso di segnali suggestivi o di contatto con persona che ne presenti segni, è importante adottare i seguenti gesti di barriera e misure di prevenzione individuale: indossare la mascherina chirurgica in presenza di altre persone; Incoraggiare il lavoro a distanza ove possibile; Ventilare o ventilare l’edificio; Lavarsi le mani molto regolarmente, utilizzando acqua e sapone o sfregamenti a base di alcol.

vaccinazione

Le persone di età superiore ai 65 anni o con fattori di rischio, il loro entourage e i professionisti del settore sanitario, medico e sociale potranno ricevere una dose di vaccino contro il Covid-19 con vaccini adattati alla variante prevalente (Omicron XBB). Dal 2 ottobre. La campagna di vaccinazione antinfluenzale inizierà il 17 ottobre.

Marion Chavot