Luglio 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La cinese Didi raccoglie 4,4 miliardi di dollari in IPO statunitensi

  • Didi ha venduto 317 ml di ADS, più delle fonti da 288 ml previste
  • Vende ADS per $ 14 al pezzo – Fonti
  • Didi assegnerà un rating di $ 73 PLN su base completamente diluita

29 giugno (Reuters) – Didi Global Inc. (DIDI.N) Raccogliendo $ 4,4 miliardi nella sua IPO negli Stati Uniti martedì, ha fissato il prezzo al massimo della gamma indicata e ha aumentato il numero di azioni vendute, secondo due fonti che hanno familiarità con la questione.

Didi ha venduto 317 milioni di azioni US Depository Shares (ADS) per $ 148 milioni contro i $ 288 milioni previsti, hanno detto le persone in forma anonima prima dell’annuncio ufficiale.

Ciò darebbe a Didi una cifra stimata di 73 miliardi di dollari su base completamente diluita. In termini diluiti, il suo valore è di 0,5 67,5 miliardi. La società dovrebbe fare il suo debutto alla Borsa di New York il 30 giugno.

Una fonte ha affermato che la dimensione del contratto è aumentata dopo che Didi ha investito più volte nel portafoglio ordini degli investitori.

Gli investitori dovrebbero rimisurare i loro ordini dopo l’assegnazione di mercoledì, secondo una fonte vicina alla questione.

Didi non ha risposto a una richiesta di commento.

L’elenco, che sarà la più grande vendita di azioni degli Stati Uniti di una società cinese da quando Alibaba ha raccolto 25 miliardi di dollari nel 2014, arriva quest’anno nel mezzo di un’attività IPO da record, mentre le aziende si affrettano a catturare i rating redditizi trovati nel mercato azionario statunitense.

L’IPO di Didi è più prudente rispetto all’intento iniziale per il suo rating Fino a $ 100 miliardi, Reuters ha riferito in precedenza. La dimensione del contratto è stata ridotta durante gli incontri con gli investitori prima dell’inizio dell’IPO.

READ  I Phoenix Suns si stanno dirigendo verso la loro prima finale NBA in quasi 30 anni

Douglas Kim, un analista indipendente con sede a Londra che scrive di SmartCarma, ha affermato che ciò suggerisce che le preoccupazioni degli investitori per la repressione ottimistica della Cina e l’ambiente IPO più volatile al mondo aumenteranno nel 2021.

Il 20 novembre 2020, un simbolo Didi è stato trovato presso la sede di Didi Chuxing a Pechino, in Cina. REUTERS / Firenze Lo / Foto d’archivio

“Ma sembra che a molti investitori piaccia questo accordo, l’ambiente volatile dell’IPO ha contribuito a ridurre i prezzi dell’IPO e il rating sembra interessante”, ha detto Kim a Reuters.

L’IPO di Didi è stata chiusa dal primo giorno in cui il libro è stato creato la scorsa settimana e c’erano libri per gli investitori Chiuso il lunedì, Un giorno prima del programma.

C’è un’ulteriore opzione di assegnazione o Greenshow che potrebbe vendere altri 43,2 milioni di azioni per aumentare la dimensione del contratto.

Storia di DT

Didi è stata co-fondata nel 2012 dall’ex dipendente di Alibaba Will Wei Cheng, che attualmente ricopre il ruolo di CEO. Jean King Liu Cheng, ex banchiere di Goldman Sachs e attuale presidente della società di ride sharing, si è unito.

L’azienda calcola SoftBank (9984.T), Uber Technologies Inc. (UBER.N) e Tencent (0700.HK) Come i suoi principali sostenitori.

Didi è noto per aver espulso con successo Uber dal mercato cinese dopo che la società statunitense ha perso la guerra dei prezzi e ha venduto le sue attività cinesi per una quota. Liu Zhen, il leader di Uber China all’epoca, era un parente di Didi Liu.

Come la maggior parte delle aziende ride-and-greet, Didi è stata storicamente redditizia fino a quando non ha realizzato un profitto di $ 30 milioni nel primo trimestre di quest’anno.

READ  Google affronta un'indagine senza speranza dell'UE sui presunti scandali della tecnologia pubblicitaria

La società ha registrato perdite per 1,6 miliardi di dollari lo scorso anno e 21,63 miliardi di dollari di entrate, in calo dell’8%.

Le sue azioni inizieranno a essere negoziate con il simbolo “DT”.

Report di Echo Wang a New York e Anirban Sen a Bangalore e Scott Murdoch a Hong Kong; Montaggio di Greg Rumeliotis, Phil Bergrod e Himani Sarkar

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.