Agosto 8, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il presepe più famoso d’Italia è in mostra nel Duomo di Torino

Questo è un bellissimo regalo di Natale per il capoluogo piemontese: una culla dalle dimensioni monumentali firmata da Franco Artis, maestro degli artisti italiani del settore. Le sue opere hanno viaggiato in tutto il mondo.

“Vedi quel ragazzo laggiù?, Un articolo del quotidiano de la mostra la punta del codice Franco Artis Roy Torino, Il giorno dell’apertura della sua culla gigante. Non può lasciare la sua piccola nonna. Sapeva che non poteva più vederla. Questo presepe rende omaggio a tutti coloro che dal sud sono andati al nord così come qui a Torino.

Questo bambino del sud è solo uno dei 120 personaggi citati in questo presepe mentre esce dalla sua Basilicata. Qualcosa di molto sensato. Con i suoi 60 metri quadrati e 6 metri di altezza, questo maestoso presepe è in mostra nel Duomo di Torino e, anno dopo anno, gira tremendamente in Italia. Ma non qualcosa di meno importante.

Questa culla “lugana” (dal nome degli abitanti della Basilicata), come tutte le altre, non è l’unica creazione capace di raccontare la storia della nascita di Gesù. Ma descrive molte scene di vita quotidiana in un piccolo villaggio con case scavate nella roccia calcarea, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

“La vita in questa culla sta bruciando”, Un critico d’arte italiano racconta ai nostri colleghi Messaggero, Quotidiano a Roma, nel 2018, il celebre Presepe è in mostra a Palazzo Guerrero, residenza del Presidente della Repubblica Italiana. “Questa è la storia pervasiva di questa cultura di quartiere creata dall’unità e dalla condivisione tra le famiglie”.

“Vedo la creazione di asili nido come un compito”, ha spiegato Franco Artis il giorno dell’inaugurazione, era fiducioso nel trasmettere nelle sue opere il messaggio evangelico di san Francesco.

Durante i suoi dieci anni di peregrinazione, il Maestro “Precipizio” (creatore di un asilo nido) aiuterà molto a diffondersi non solo in Italia, ma in tutto il mondo. In Europa, negli Stati Uniti, fino a Betlemme, con l’UNESCO. Ma di nuovo in Brasile, Finlandia o infine a New York nel 2015.

READ  Le azioni cinesi cadono sulle "vendite di panico" in mezzo a crepe diffuse

Ha offerto il suo posto prescelto alla Cattedrale di San Patrizio nel centro di Manhattan. A due passi dal Rockefeller Center, soprattutto a pochi chilometri da Hudson, molti dei suoi compagni sono atterrati sulla strada di una nuova vita.