Settembre 26, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il governo vuole colpire i settori più colpiti

Il ritorno a scuola è iniziato alla grande a Percy. Dopo un’estate che ha visto manifestazioni contro la tessera sanitaria, lunedì mattina il ministro dell’Economia Bruno Le Maire e il segretario al Lavoro Elizabeth Born riceveranno innumerevoli rappresentanti del settore alberghiero, della ristorazione, del turismo o addirittura degli eventi. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo al ministero delle Finanze di rappresentanti del mondo della cultura per incontrare il ministro della Cultura Roslyn Bachelo.

Tutti questi settori sono direttamente o indirettamente colpiti dall’epidemia e dall’attuazione di misure sanitarie. L’entrata in vigore di questo sesamo all’inizio di agosto ha sollevato preoccupazioni in un gran numero di istituzioni già colpite da una crisi sanitaria di 18 mesi. Secondo Percy, si tratta di valutare la situazione economica di questi settori e gli aiuti di Stato. La maggior parte dei circoli economici e finanziari anticipa un cambiamento nella dottrina del governo. Alla Summer University of Medef la scorsa settimana, il ministro dell’Economia Bruno Le Maire ha articolato chiaramente questo nuovo approccio già annunciato dal capo dello Stato Emmanuel Macron durante l’estate. Durante la crisi sanitaria, “Non abbiamo contato i soldi pubblici perché era lui il responsabile. Ma ora che l’economia francese sta ripartendo, abbiamo prospettive di crescita del 6%,qualunque sia il costo” è finita”, ha detto il signor Le Maire. “Tutto il lavoro che abbiamo fatto con aziende e dipendenti sta dando i suoi frutti […] La disoccupazione è tornata ai livelli pre-crisi. aggiunto sull’antenna Francia Inter Questo lunedì mattina. “Si tratta di passare da un sistema di assistenza generico e statico a uno dedicato. […] Non ci sarà nessun aiuto ascia ” Tuttavia, si è qualificato per affrontare la paura che è stata espressa.

READ  Incredibile colpo di scena! SNCF mette fine all'attuale progetto di trasformazione della Gare du Nord

Verso un inasprimento degli aiuti nei settori più vulnerabili

Non sorprende che il ministro dell’Economia, accompagnato da un certo numero di altri ministri, abbia annunciato un inasprimento degli obiettivi nei settori in difficoltà. “Guarderemo a chi ha perso il proprio fatturato durante questa crisi sanitaria, in questo mese della tessera sanitaria e aiuteremo chi ha perso i propri soldi a causa delle normative sanitarie”, Il ministro ha promesso. Molte istituzioni, infatti, sono state ancora soggette a una serie di restrizioni durante l’estate, quando la quarta ondata della variante Delta ha messo sotto pressione alcuni servizi ospedalieri. Si tratta di caffè e ristoranti, luoghi culturali o grandi centri commerciali.

Già a giugno il governo ha già chiuso parte del rubinetto degli aiuti tagliando il sostegno ad attività parziali da parte dello Stato e dell’Unidec. Il regime di attività parziale, che ha contribuito a preservare posti di lavoro e competenze durante la peggiore recessione francese dal 1945, è costato 34,4 miliardi di euro alla fine di aprile. All’inizio di giugno, inoltre, anche il Fondo di solidarietà ha subito alcuni adeguamenti. Sul tavolo anche il futuro di questo fondo, costato quasi 35 miliardi di euro da marzo 2020 e di cui hanno beneficiato oltre due milioni di imprese. Infine, martedì scadranno anche le deroghe o i tagli ai contributi sociali per le piccole e medie imprese e i lavoratori autonomi. Ma con l’introduzione della tessera sanitaria, le richieste di assistenza non si limitano più ai settori che ancora beneficiano degli aiuti di emergenza.

Il pass sanitario è obbligatorio in tutte le aziende: “Questo non è il caso”, afferma Castex

Situazioni contrastanti

“Siamo pronti ad aiutare i settori che ne hanno davvero bisogno, con un sistema necessariamente transitorio e molto settoriale” Ma occorre “guardare alla realtà delle perdite rispetto a quanto si dice”, sintetizzata oggi domenica a Radio J dal ministro dei conti pubblici Olivier Dusupt.

READ  Vivendi annuncia un'offerta per acquisire Lagardère, attraverso l'acquisizione delle quote di Amber Capital nel gruppo

I rappresentanti di caffè, ristoranti, hotel e locali notturni hanno dichiarato, venerdì, che la loro attività estiva è diminuita del 20% rispetto all’estate del 2019 e hanno chiesto un’estensione degli aiuti. Secondo loro, l’attuazione del permesso sanitario il 9 agosto ha causato una diminuzione dell’attività nell’80% dei bar e ristoranti. Ma le condizioni sono molto contrastanti, con un quarto dei ristoratori che sta vivendo un’estate in crescita, con un aumento medio delle vendite del 20% rispetto al 2019, mentre la situazione turistica nella regione parigina è lontana dal tornare alla normalità. • Livello pre-crisi.

Anche i lavoratori autonomi e gli imprenditori indipendenti hanno segnalato un’ampia disparità nella situazione al loro interno. I loro rappresentanti sono stati accolti mercoledì dal sig. Griset, che sta preparando un piano di misure permanenti a loro favore che dovrebbe essere presentato a settembre.