Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il Bhutan sogna di costruire la sua prima città “cosciente”.

Il Bhutan sogna di costruire la sua prima città “cosciente”.

Il Regno del Bhutan, i cui elettori saranno chiamati alle urne martedì 9 gennaio per eleggere i propri rappresentanti, potrebbe trovarsi a un punto di svolta nella sua storia. Uno dei rari paesi del pianeta con un’impronta di carbonio negativa, questa piccola nazione himalayana di 780.000 abitanti, che ha inventato il concetto di “felicità nazionale lorda”, rifiutando la logica della crescita, ha urgente bisogno di rilanciare la propria economia. Il tasso di disoccupazione giovanile ha raggiunto quasi il 30%.

Giovani attivi, impiegati statali, insegnanti e infermieri, in cerca di posti di lavoro attraenti e di migliori condizioni di vita, fuggono in Australia, Canada, negli stati del Golfo e persino in Giappone. Più di 15.000 bhutanesi hanno ottenuto il visto per viaggiare all’estero nel 2023. Di conseguenza, la carenza di manodopera si fa sentire in tutti i settori.

Le questioni economiche hanno dominato la campagna per le elezioni legislative, le quarte dal passaggio dalla monarchia assoluta a quella parlamentare nel 2008. Il Paese, senza sbocco sul mare, bloccato tra Cina e India, soffre ancora le ripercussioni dell’epidemia di Covid-19. È riuscita in modo perfetto dal punto di vista sanitario (sono morte solo una ventina di persone) ma ha fatto inaridire il turismo vitale del Bhutan a causa della gravità del lockdown. La maggior parte del reddito proviene dalla produzione di energia idroelettrica e dal turismo. I visitatori devono pagare una tassa di soggiorno giornaliera di € 100 per poter visitare questo gioiello.

Strategie di recupero

I residenti, soprattutto nelle aree urbane, soffrono dei prezzi elevati del carburante e dei prodotti di base, che sono già costosi in tempi normali perché il Bhutan dipende dalle importazioni. “L'anno 2022 è stato segnato da una profonda frustrazione tra la popolazione di fronte al calo del potere d'acquisto post-Covid-19. Non mancano i lavori manuali e 50.000 indiani lavorano in Bhutan, ma i giovani bhutanesi aspirano a lavori qualificati.” osserva Françoise Pommaret, specialista del Bhutan e console onorario di Francia.

READ  200 bâtiments en feu et au moins cinq morts, selon les autorités locales
Leggi anche la rubrica: Il materiale è riservato ai nostri abbonati “Di fronte al Covid-19, il Bhutan ha saputo trarre vantaggio dalle sue piccole dimensioni”.

Le discussioni tra i candidati si sono concentrate sulle strategie di recupero. In un recente rapporto, la Banca asiatica di sviluppo afferma che il Bhutan deve rafforzare ulteriormente il settore privato se vuole raggiungere l’obiettivo di raggiungere un PIL di 10 miliardi di dollari (9,1 miliardi di euro) entro il 2034, rispetto ai 2,6 miliardi di euro. Oggi. Gli ostacoli normativi sono numerosi.

Hai il 50% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.