Ottobre 20, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

I Phoenix Suns si stanno dirigendo verso la loro prima finale NBA in quasi 30 anni

I Phoenix Suns, che non vedono i playoff da 10 stagioni consecutive, si stanno dirigendo alla finale NBA per la prima volta dal 1993.

Con la strada 130-103 dei Los Angeles Clippers senza Caviar Leonard di mercoledì sera, le finali della Phoenix Western Conference hanno vinto due delle quattro partite e si sono piazzate in finale dal 6 luglio all’8 luglio. Gli Atlanta Hawks, o Milwaukee Bucks, sono alla pari in due partite nelle sette finali della Eastern Conference.

I Suns non sono riusciti a finire la serie a casa quando ne hanno avuto la possibilità lunedì sera, ma l’ex clipper Chris Paul si è assicurato di non perdere un’altra occasione – vincendo il suo primo viaggio in carriera verso la finale nel processo. Ha segnato un massimo di 41 punti nei playoff professionali, inclusi 14 dei 16 punti della sua squadra all’intervallo di una partita nel terzo e nel quarto trimestre, per trasformare la partita in una passerella e fornire il tetto appropriato per l’ascesa dei Suns.

Nelle precedenti tre partite della serie ha vinto 7 tentativi su 8 dalla distanza da 3 punti dopo averne convertiti 2 su 16 dalla lunga distanza. Anche Devin Booker (22 punti), Jay Crowder (19 punti) e Diandre Aiden (16 punti e 17 rimbalzi) hanno dato un contributo significativo come tagliatori di braccia corte, giocando la loro ventesima partita in 41 giorni e non allungando la finale.

“Non perdere il lavoro”, ha detto Paul in un’intervista televisiva post-partita, spiegando la sua determinazione a mettere da parte i clipper ed evitare una partita 7.

I Suns sono una delle uniche due squadre a vincere 50 partite con lo Utah nella regular season abbreviata di 72 partite. Eliminando i campioni in carica dei Los Angeles Lakers in sei partite al primo turno, si sono assicurati quella vittoria sotto diversi aspetti, a seguito della quale i Denver Nuggets hanno vinto quattro partite. La seconda siccità più lunga dei playoff della Phoenix League in questa stagione è stata associata al viaggio del Sun alle finali del 2010. Siccità a Sacramento, ora 15 stagioni e solo più di numero.

READ  Progetto Galileo: gli scienziati cercano segni di tecnologia extraterrestre | Posizione

I dubbi continuano a far notare che i Suns hanno affrontato avversari a corto di personale in ogni turno dei playoff. I Lakers hanno perso le ultime due partite e mezzo del primo turno delle squadre di Anthony Davis a causa di un infortunio all’anca; Jamal Murray di Denver ha subito un infortunio al ginocchio ad aprile; Leonard non ha giocato nella finale della conferenza dopo essersi slogato il ginocchio destro nel secondo turno contro lo Utah.

A causa dei protocolli di salute e sicurezza del virus corona della lega, i Suns hanno superato il loro sfogo contro i Clippers. Phoenix ha vinto entrambe le partite senza palla e con il naso che porta Booker in gara 2.

Paul, 36 anni, è con la sua quinta squadra. Nelle precedenti 15 stagioni, ha raggiunto solo una volta le finali di conferenza con gli Houston Rockets ed è stato messo da parte per un infortunio al bicipite femorale nelle importanti partite 6 e 7. I Rockets hanno preso un vantaggio di serie 3-2 sui campioni in carica Golden State Warriors nella finale delle Indie Occidentali del 2018, ma hanno perso entrambe le partite senza palla.

Se i Suns vinceranno il primo titolo nella storia delle licenze, si uniranno ai Lockers della scorsa stagione e ai Boston Celtics come campioni di questo secolo nel 2007-8, tutti dopo aver perso i playoff la stagione precedente. Dopo l’apparizione di Booker nelle prime quattro stagioni NBA, i Phoenix hanno perso un posto nei playoff della scorsa stagione. Florida, i Suns sono arrivati ​​a una rivincita del campionato al Walt Disney World vicino a Orlando, con il loro secondo peggior record di 22 squadre qualificate, poi andando 8-0 nei loro giochi di bolla.

READ  Tre giocatori della nazionale di pallavolo sono scivolati in Italia

La dirigenza dei Sons, credendo che la squadra fosse pronta a fare il passo successivo dopo la vittoria della Florida, ha acquisito Paul dagli Oklahoma City Thunder nel trade di novembre, assorbendo due anni e oltre 80 milioni di dollari nel suo contratto. La conoscenza esperienziale di Paul, il punteggio di Booker e l’equilibrio dei colori di Aydon danno a Phoenix un invidiabile centro a tre stelle, con l’allenatore Monty Williams che ha allenato Paul per una stagione a New Orleans, fornendo un’ulteriore leadership chiave.

Il general manager dei Sons, James Jones, è entrato nella stagione 2019-20 e ha scambiato per Paul, vincendo il premio Executive of the Year della NBA la scorsa settimana con un voto dei suoi colleghi. Williams è arrivato secondo al NBA Coach of the Year votato dai media, seguendo le orme di Nix Tom Thibodio, dopo aver vinto il sondaggio della National Basketball Coaches Association per il miglior allenatore dell’anno.

Senza i Clippers, Leonard e il loro centro titolare Ivica Zubak (indisponibile per un infortunio al ginocchio), non sarebbero usciti di nuovo in gara 6 contro il Phoenix, diventando la prima squadra nella storia della lega a vincere due serie di fila dopo aver vinto le prime due . Giochi. Hanno perso le prime due partite contro Dallas al primo turno e le prime due partite in trasferta contro lo Utah al secondo turno, ma hanno comunque ottenuto il loro primo viaggio alle finali di conferenza nei 51 anni di storia del club, comprese otto stagioni a Buffalo e sei a San Diego.