Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

I funghi sono davanti a noi! Normative e avvelenamenti… 5 consigli per sceglierli in sicurezza

primario
Ci sono stati 330 casi di avvelenamento, inclusi 3 decessi, segnalati quest’estate tra i raccoglitori di funghi. Ci sono però alcuni consigli da seguire per una scelta vincente che coniughi divertimento e sicurezza. Quest’anno la stagione dei funghi arriva in anticipo.

Mangiare i funghi, da soli o come frittata, è un vero piacere. Il divertimento può trasformarsi in dramma se i funghi che raccogli sono velenosi o addirittura mortali. Oltre ai famosi funghi porcini e finferli, in Francia esistono circa 30.000 specie di funghi, di cui 30-40 mortali.

A causa dell’estate fresca e piovosa, la stagione dei funghi quest’anno è anticipata. Tra il 1 luglio e il 29 agosto, i centri antiveleni hanno segnalato 330 casi di avvelenamento. Tre persone sono morte. Tali avvelenamenti si ripetono ogni anno.

Ecco 5 consigli per raccogliere i funghi in sicurezza.

1- Conosci i funghi

Devi essere assolutamente sicuro del tipo di fungo che stai raccogliendo. Un fungo molto velenoso è simile a una specie commestibile: cresce in tutte le regioni della Francia. Nel minimo dubbio, i funghi non dovrebbero essere consumati.

“Le persone hanno una guida o una piccola app, vanno nella foresta e pensano di riconoscere il primo fungo che incontrano senza avere idea della sua diversità, e si dicono ‘Oh, non è proprio così ma quasi ‘ ed eccoli, lo chiamano”, spiega Guillaume Isartier. Amante dei funghi da 50 anni, micologo e autore della “Guida ai funghi, in Francia e in Europa” edita da Bellin. Robert Kazinav, presidente della Bighor Fungi Society, aggiunge: “La vera regola pratica per dire che un fungo è buono o cattivo è conoscerlo completamente. Non dovresti fidarti solo di un’immagine. Ma non è facile”.

READ  L'olio di citronella respinge le zanzare? Dipende da

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata perché molte app telefoniche per l’identificazione dei funghi visualizzano informazioni false, dice service-public.fr . sito web.

2- Consultare uno specialista in caso di dubbio

I funghi che hai raccolto sono commestibili? Per scoprirlo, dovresti consultare un farmacista con conoscenze in micologia (ce ne sono sempre meno). Puoi chiedere aiuto in uno dei due gruppi Facebook riconosciuti: Funghi dalla Francia – funghi digitali e Micologia e funghi dalla Francia. Puoi anche consultare l’associazione di micologia del tuo dipartimento. L’elenco completo è disponibile cliccando qui.

Quali sintomi dovrebbero avvisarti?

Se sei vittima di avvelenamento da funghi, potresti riscontrare vari disturbi: mal di stomaco, nausea, vomito, tremore, vertigini, mialgia, disturbi visivi o sudorazione. Se compare uno o più di questi disturbi, contattare immediatamente Samu o il Centro antiveleni di Tolosa allo 05 61 77 74 47.

3- Cuocere adeguatamente i funghi

I funghi devono essere ben cotti prima di mangiarli. Non dovresti mai mangiare funghi crudi. Prima della cottura, vanno conservati in frigorifero ad una temperatura massima di 4°C in un contenitore separato. Non utilizzare un sacchetto di plastica: accelera la decomposizione del fungo. Consumare nei giorni successivi alla raccolta.

4- Non mangiare funghi per più pasti consecutivi

Il consumo di funghi selvatici dovrebbe rimanere occasionale. “Con i funghi commestibili possono verificarsi avvelenamenti molto gravi”, spiega Guillaume Isartier. “Se li mangiamo in più pasti di fila, le molecole si accumulano nei nostri corpi, che vengono metabolizzate molto lentamente e quando raggiungiamo uno stadio letale, ci sentiamo avvelenati. Possiamo morire per questo”. Sono stati segnalati decessi utilizzando bidaou, che è il nome guascone per il trichomonas equino (noto anche come fantino, canarino o jaunet). È diffuso nelle Landes dove cresce sotto i pini e nella sabbia. Consumato fin dal Medioevo, è ottimo ma non se ne deve abusare.

READ  4 fan di fantascienza disponibili su HBO Max - Las Noticias de Chihuahua - Tra le righe - Marsiglia News

5- Non andare in terreni privati

La maggior parte delle foreste si trova soprattutto in Francia. Quindi i funghi non possono essere raccolti lì. Nelle foreste statali e pubbliche ci sono quote che non possono essere superate, pena l’ammenda.

Come si trova un buon angolo per i funghi?

Un raccoglitore di funghi non ti dirà mai dove trovarlo. È un segreto personale ben custodito! Allora, dove crescono i funghi? “È completamente casuale”, ricorda Guillaume Isartier.

Ci sono alcune regole generali: un porcino o un galletto cresce sempre ai piedi di un albero, mai in un prato. Le varietà che preferiscono i prati cresceranno in un luogo il più naturale possibile, senza nitrati, soprattutto perché i funghi accumulano facilmente sostanze inquinanti.

Tagliare o scavare la base del fungo con un coltello: non c’è base. Al mattino o al pomeriggio, non esiste un momento ideale per cacciare i funghi.