Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

I cavalli da guerra medievali non erano più grandi dei nostri cavalli moderni

“E il Cavaliere Arrivò sul suo nobile cavallo.Questo è ciò che dicono sempre le storie. Quindi lo immaginiamo a cavallo di un cavallo da guerra forte e alto. Ma un team di archeologi e storici ha appena scosso queste percezioni: secondo il loro studio delle ossa di circa 2.000 cavalli risalenti al IV secolo.e nel diciassettesimoe secolo, si scopre che la maggior parte dei cavalli non erano altro che la nostra attuale equazione del cavallo.

Per determinare la taglia dei cavalli in questo momento, gli specialisti si sono basati su documenti storici, fiabe dell’equitazione e ossa di un cimitero di cavalli risalente al Epoca medievale, così come altri siti archeologici in Inghilterra. “Le cose non sono come sono solitamente descritte.”, ha commentato Alan Outram, professore presso il Dipartimento di Archeologia dell’Università di Exeter in Inghilterra. Spiega che i quadri nella cultura popolare lo sono “Spesso raffigurato come le dimensioni di un cavallo da tiro”, ma questo è in realtà La maggior parte dei cavalli medievali [étaient] sorprendentemente piccolo”.

Più piccolo ma più pratico

Lo studio di storici e archeologi ha permesso di stabilire un ordine delle dimensioni delle montagne in quel momento. I cavalli erano lunghi circa 1,4 metri, che è l’altezza massima per un puledro moderno. L’animale più grande rinvenuto fu un cavallo di epoca normanna (1066-1154), che misurava poco più di 1,5 metri.

Secondo Alan Outram, cavalcare un grande cavallo non era molto adatto per il combattimento nel Medioevo. Quindi gli eserciti hanno scelto cavalcature più piccole e leggere, al fine di facilitare alcune manovre, come molestare un nemico in ritirata, effettuare incursioni a lungo raggio o spostare attrezzature.

READ  "Pianeta 9" potrebbe nascondersi nelle note fatte 40 anni fa

D’altra parte, gli allevatori di cavalli hanno speso molto tempo, fatica e denaro per il loro compito. «Soprattutto durante la tredicesima sessionee e quattordiciesecolo, la bitta reale era una rete meravigliosa”Spiegato da Alan Outram.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Gli esperti non potevano dire che tutti i cavalli da guerra fossero piccoli. Restano da fare altri studi. I prossimi passi sono analizzare i risultati in un sito a Westminster, condurre uno studio più approfondito dell’armatura del cavallo ed esaminare il DNA nelle ossa per saperne di più su questo animale iconico nella storia.