Maggio 22, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Google Drive rinuncia alla sua “penalità” per gli account gratuiti

Google Drive rinuncia alla sua “penalità” per gli account gratuiti

  • Google Drive impedisce ai suoi utenti di archiviare più di 5 milioni di file
  • Questa procedura si applica sia agli utenti a pagamento che a quelli gratuiti
  • Mountain View assume la sua decisione, ma alcuni criticano la mancanza di comunicazione al riguardo

Aggiornato il 5 aprile 2023

Google ha finalmente deciso di rinunciare al limite di file di Google Drive che è stato tranquillamente introdotto nelle ultime settimane. L’azienda giustifica i suoi “test” parlando di obiettivi di stabilità e prestazioni. Tuttavia, ora se ne rammarica su Twitter:

“Recentemente abbiamo implementato un aggiornamento di sistema relativo ai limiti degli elementi in Drive per mantenere la stabilità e migliorare le prestazioni. Sebbene ciò abbia interessato solo un numero limitato di persone, stiamo riflettendo questo cambiamento mentre esploriamo altri modi per garantire un’esperienza eccezionale per tutti.”, l’azienda lancia. chi aggiunge: “Se prevediamo cambiamenti, ne informeremo gli utenti in anticipo.”.

Questa è una grande sorpresa per gli utenti di Google Drive. Alcuni di loro hanno già ricevuto un messaggio improvviso dal servizio che li esorta a eliminare o trasferire file a causa del loro account. Superamento del limite di creazione di 5 milioni di oggetti ».

Molti inizialmente pensavano che fosse un errore perché l’azienda di Mountain View non aveva preso alcun contatto in merito. In realtà, non è così e il colosso Tech ha confermato la sua decisione per quanto riguarda sia gli utenti gratuiti che quelli a pagamento. Quindi anche coloro che si sono registrati tramite Google One e Workspace dovranno esibirsi.

READ  Desideri invernali in Pokémon Go: quale percorso scegliere?

E questo può diventare rapidamente un problema per i clienti a cui vengono promessi 30 TB di spazio di archiviazione su Google One. Ancora meglio, la piattaforma vende alle organizzazioni che si iscrivono al piano Enterprise tutto lo spazio di archiviazione di cui hanno bisogno. Quest’ultimo può quindi trovarsi rapidamente sopraffatto se decidi di conservare molti file di piccole dimensioni.

Google assume la sua decisione

Infine, Google ha risposto ai nostri colleghi Darechnika che erano turbati dalla situazione. Il portavoce dell’azienda ha assunto l’intera decisione. Secondo lui lo è “Una misura precauzionale per prevenire qualsiasi uso improprio del nostro sistema che possa compromettere la stabilità e la sicurezza del servizio”.

Aggiunge, a voler essere rassicurante: “Questo limite non influisce sulla capacità della stragrande maggioranza dei nostri utenti di utilizzare il proprio spazio di archiviazione di Google. In pratica, il numero di utenti interessati è molto ridotto”..

Infine, vale la pena ricordare che Google Drive offre un’offerta gratuita per tutti, ma lo spazio di archiviazione è limitato a 15 GB e successivamente diventa pagabile. A poco a poco, il servizio si arricchisce di nuove funzionalità di benvenuto.

Vi abbiamo parlato in particolare qualche mese fa del fatto che l’app sostituirà tutti i file duplicati archiviati nel cloud con delle scorciatoie. È un ottimo modo per gli utenti di risparmiare spazio e avere maggiore visibilità sui propri dati.

Se sei un utente di Google Drive, sei soddisfatto di questo servizio e pensi che sarai interessato da questo nuovo limite? Diteci nei commenti.