Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Finale nazionale “La mia tesi in 180 secondi” a Nizza: “Stand Up” in Scienze

Finale nazionale “La mia tesi in 180 secondi” a Nizza: “Stand Up” in Scienze

Sono oltre 600 i dottorandi al via per i 16 candidati selezionati a livello regionale che si ritroveranno mercoledì 5 giugno all’Opera di Nizza per la finale nazionale dell’undicesima edizione di “La mia tesi in 180 secondi”. “Pausa” sulla sfida: In tre minuti, riassumere in modo brillante un lavoro complesso durato diversi anni, vendendolo senza stravolgerlo…

Oh, raccontare la storia! L’arte di dire cose, per emozionare il tuo pubblico! Questo esercizio diventa ancora più difficile quando si tratta di spiegare argomenti molto complessi come tesi scientifiche e riassumere in termini semplici il risultato di anni di lavoro altamente specializzato. Questo è l’esercizio a cui si sono collegati i candidati al concorso “La mia tesi in 180 secondi.” Tre minuti al massimo per spiegare nel modo più chiaro possibile la sua ricerca, divulgarla senza snaturarla e trasmettere la sua passione a un pubblico non sempre informato. (Foto DR: dodici dei sedici finalisti nazionali).

Sedici dottorandi online

L’idea di questa sorta di “stand-up” sulla scienza è stata avanzata a Nizza con la finale regionale del concorso. IL Mercoledì 5 giugno, alle 18,30 all’Opera di Nizza, Dove succede? Finale nazionale Dalla competizione di generalizzazione scientifica “La mia tesi in 180 secondi” Sarà possibile vedere il meglio del meglio. Questa edizione, organizzata dal Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica e dalle Università francesi, con il sostegno dell’Università della Costa Azzurra, metterà in risalto in modo originale il lavoro di sedici dottorandi provenienti da tutta la Francia. Più di 600 dottorandi hanno preso parte a questa avventura, ed i 16 studenti ancora a Nizza si incontreranno a Nizza.

IL Zona sud Sarà rappresentato da Pietro Pepe Dall’Università di Avignone. Con la sua tesi ha catturato l’attenzione della giuria delle finali regionali”.Le risposte fisiologiche e comportamentali al predatore generalista Forficula pubescens (Dermaptera: Forficulidae) affrontano diversi vincoli biotici e abiotici dal punto di vista del controllo biologico nei meleti. Altri sono stati in grado di sedurre su argomenti come “Adattamenti metabolici e nutrizionali alle variazioni di peso”, “Efficacia della tutela dell’ecosistema marino” Ad esempio il Mediterraneo, “Modelli formali di coscienza”…. Non sono necessariamente gli argomenti entusiasmanti a renderlo brillante ed emozionante.

READ  Data science al servizio delle aziende

Assegnato il “Premio Scuola Superiore”.

Soprattutto per i giovani scienziati coinvolti, questo sistema rappresenta un piacevole strumento formativo per la mediazione scientifica e per parlare in pubblico. Gli studiosi, infatti, sono sempre più chiamati a chiarire, generalizzare e comunicare le proprie esperienze. Pertanto, la formazione sulla mediazione scientifica è oggi fondamentale per condividere la conoscenza con tutti i pubblici, compresi i più giovani.

Questo concorso è un’opportunità per presentare la ricerca alle generazioni più giovani in tutte le discipline. Pertanto, diverse classi delle scuole superiori dell’Accademia di Nizza parteciperanno a questa finale di retorica e assegneranno il “Premio High School” al candidato di loro scelta. L’opportunità di incoraggiare i giovani alla scoperta degli studi scientifici. Per la prima volta la finale sarà trasmessa e commentata in diretta su Twitch. Sarà inoltre trasmesso in diretta sul canale YouTube e sui social media della competizione utilizzando l’hashtag #MT180. Infine, il primo vincitore della giuria avrà l’onore di rappresentare la Francia durante la finale internazionale francofona del 21 novembre ad Abidjan (Costa d’Avorio).