Maggio 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ergastolo per il “creatore di eunuchi” che organizzò e fotografò le operazioni di mutilazione e castrazione

Ergastolo per il “creatore di eunuchi” che organizzò e fotografò le operazioni di mutilazione e castrazione

“Massacro umano”: il leader di un gruppo di uomini processati per aver eseguito mutilazioni, comprese castrazioni filmate e trasmesse su un sito web a pagamento, è stato condannato all’ergastolo da un tribunale di Londra giovedì.

Marius Gustafsson, 46 anni, è stato processato per una serie di reati legati a “modifiche corporee estreme” su 13 vittime – compreso lui stesso – nonché per la rimozione e la commercializzazione di alcune parti dei corpi delle vittime e di una linea video.

Consenso delle vittime

Ha creato un sito web a pagamento per pubblicizzare queste modifiche corporee e ha rivendicato “Making Eunuchs”, un riferimento al movimento “nullo” che riunisce persone a cui sono stati modificati i loro corpi, come la rimozione dei loro organi riproduttivi. Con 22.000 iscritti, il suo sito ha generato quasi 300.000 sterline (circa 350.000 euro) tra il 2017 e il 2021.

Il giudice Mark Lovecraft ha affermato che se le vittime avevano apparentemente acconsentito a queste operazioni di ablazione, alcuni degli eventi accaduti equivalevano a un “massacro quasi umano”, poiché ha emesso la condanna all’ergastolo, accompagnata da un periodo di sicurezza di 22 anni.

Secondo lui, Marius Gustafsson era la mente dietro questo progetto “su larga scala”, e in un’occasione cucinò addirittura “testicoli umani, che furono poi messi su un piatto per essere mangiati”.

Furono processati altri sei uomini

L’uomo, originario della Norvegia e residente nel nord di Londra, si è tagliato il pene e la gamba dopo aver chiesto alla compagna di congelarli. Secondo l’accusa, ha partecipato personalmente ad almeno 29 azioni contro lui o altre persone. La denuncia della vittima alla polizia è stata seguita da numerosi arresti a Londra, Scozia e Galles.

READ  Dopo la sua visita a Washington, Volodymyr Zelenskyj è arrivato in Canada

Altri sei uomini sono sotto processo all’Old Bailey di Londra con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata a commettere lesioni personali gravi. Hanno confessato i fatti e giovedì sono stati condannati a pene detentive che vanno da quattro anni e mezzo a dodici anni.