Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Dopotutto, Point Nemo, lontano dalla vita umana, è vittima del suo stesso inquinamento

Dopotutto, Point Nemo, lontano dalla vita umana, è vittima del suo stesso inquinamento

Sai qual è il punto dell’oceano più lontano da tutta la terra? In questa Giornata Mondiale degli Oceani, vi portiamo in questo polo marino inaccessibile che gli scienziati calcolano si chiami Punto Nemo.

Nemo come il famoso Capitano Nemo di Jules Verne. Nemo, che in latino significa nessuno, e in effetti non c’è nessuno a migliaia di chilometri di distanza, in mezzo all’Oceano Pacifico meridionale. L’isola abitata più vicina si trova a 2.700 chilometri di distanza, e gli esseri umani più vicini ad essa sono gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale, che orbita a soli 416 chilometri sopra Punto Nemo.

Per molto tempo, oceanografi e geografi hanno cercato di individuare la posizione esatta di quello che chiamiamo “l’oceano”. Polo marino per mancanza di accesso : Il punto più lontano da qualsiasi superficie della Terra. È un geometra e ingegnere informatico canadese di origine croata. HRafuge Lukatilache nel 1992, grazie ad astuti calcoli e soprattutto grazie al complesso software di sua invenzione, riuscì a determinarne la posizione applicando in particolare in matematica il teorema del cerchio del vuoto.

Il punto Nemo (chiamato così da Lucatella) si trova esattamente al centro di questo cerchio di spazio oceanico a 48°52.6 di latitudine sud e 123°23.6 di longitudine ovest. Digita questi numeri sul tuo GPS e vedrai che Point Nemo è equidistante da tre piccole isole dell’Oceano Pacifico, e tre “ciottoli” si trovano a 2.688 km da questo punto: a nord dell’atollo di Dulce con Pandora, l’atollo ribelle dell’isola del Bounty, a nord-ovest si trova la piccola isola cilena di Motu Nui, accanto all’Isola di Pasqua e a sud si trova la piccola isola di Maher al largo delle coste dell’Antartide. Un grande circuito marittimo di inaccessibilità, temuto in particolare dal capitano della Vendée Globe e da tutti i marinai diretti a Capo Horn, perché avrebbero dovuto attendere due settimane affinché i soccorsi raggiungessero questa remota regione dell’oceano, cioè , la superficie della terra.

READ  Uno studente è morto di meningite batterica e tredici casi di contatto sono stati identificati dall'ARS

È l’assoluta lontananza ed estensione di questa regione del Pacifico meridionale, alla fine del mondo, che la rende, abbastanza terribile da evidenziarlo, una discarica, un cimitero di detriti spaziali. Quest’area gigantesca, questo cerchio di vuoto attorno a Point Nemo si chiama SPOA, che è l’abbreviazione di La regione del Pacifico meridionale è disabitataÈ il luogo perfetto per far atterrare le navi spaziali alla fine della loro vita… Dobbiamo sbarazzarcene, giusto? E sulla terra può essere pericoloso.

Così, lì, lontano da tutto e da tutti, fuori da ogni giurisdizione nazionale, in mezzo all’Oceano Pacifico meridionale, giacciono i resti della stazione spaziale russa Mir, insieme a circa 300 pezzi di detriti spaziali americani, europei o giapponesi. Questo è anche il luogo dove finirà la Stazione Spaziale Internazionale Stazione Spaziale Internazionale, sul fondo dell’Oceano Pacifico meridionale. La deorbita è prevista per gennaio 2031, appena sopra il famoso Punto Nemo, il punto più lontano da qualsiasi superficie terrestre.

Ascolta anche tuPerché studiare l’oceano dallo spazio?