Settembre 19, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Dopo il freddo, Omega: questo fenomeno che spiega le previsioni del tempo per i prossimi giorni

attraverso Il re si rammaricameteorologo

L’attuale configurazione meteorologica in Europa sarà vietata fino alla fine di agosto, o forse anche la settimana di inizio dell’anno scolastico. Questa situazione porterà sempre maltempo nei paesi dell’Europa centrale, mentre il tempo sarà più mite nell’Europa occidentale, e quindi in Francia, nonostante le temperature grigie. Spiega le cause e le conseguenze di questo sviluppo, in particolare che tipo di tempo puoi aspettarti nel nostro paese.

In Francia è previsto un tempo abbastanza buono per almeno 8 giorni, per la gioia dei vacanzieri a fine agosto. Tuttavia, noteremo sfumature di grigio locali nel nord-est mentre i temporali scoppiano in montagna, specialmente nelle Alpi meridionali. Le temperature a volte saranno inferiori alle medie stagionali a nord della Loira, ma l’estate è nel sud del paese.

Blocco meteorologico in “Omega”

La condizione che stiamo vedendo questa settimana si chiama, in gergo meteorologico, “occlusione dell’omega”, dalla lettera greca Ω che ricorda il meandro causato da una corrente a getto in quota. Infatti, la corrente a getto crea la circolazione atmosferica controllando masse d’aria, depressioni e contro-vortici, in moto generalmente lineare e in serie. Tuttavia, a volte la corrente a getto rallenta, formando meandri come un fiume a bassa portata. Questi meandri possono essere bloccati, come lo sono oggi, provocando il gelo.

A volte le conseguenze del maltempo

READ  Cosa si sa delle particelle estranee presenti nei dosaggi dell'azienda americana

Dovresti sapere che il blocco dell’alta pressione “omega” oscura anche tutto ciò che ti circonda, come le depressioni circostanti. Queste ostruzioni possono causare eventi meteorologici gravi quando si verificano, a seconda delle regioni interessate, perché sono di lunga durata. Quest’estate abbiamo visto molti ostacoli diversi e conseguenze disastrose. Questo fenomeno si è verificato tra la fine di giugno e l’inizio di luglio nel Canada occidentale: una massa d’aria calda si è trovata permanentemente registrata, causando un’ondata di caldo e siccità senza precedenti nella Columbia Britannica e nei paesi limitrofi. Sempre a giugno, un altro blocco si è verificato in Europa occidentale, intrappolando una goccia di freddo nel Benelux e in Germania, provocando inondazioni straordinarie in queste aree. Questo è successo anche ad agosto nel Mediterraneo, che ha portato alla comparsa della “cupola termale” di cui si parlava.

Cosa accadrà in Europa nei prossimi giorni?

Finora, la massa di alta pressione Omega si è stabilizzata sulle isole britanniche. L’aria calda soffia verso l’Islanda, dove è temporaneamente più calda del nord-est della Francia, intorno ai 25°C per alcuni giorni. Allo stesso tempo, aria molto fresca dalla Scandinavia scende sull’Europa centrale e sui paesi del Benelux. Sopra l’Europa centrale, quest’aria fresca porterà ad un’ampia depressione chiamata ” gocciolamento freddo ‘, con pioggia tempestosa in attesa. I paesi che vanno dalla Polonia alla Germania, all’Austria e al nord Italia saranno colpiti da piogge torrenziali e persistenti fino a domenica, facendo temere rischi di alluvioni. La Francia, che è sotto l’influenza dell’anticiclone, beneficerà di un clima generalmente calmo e bello, con un’escursione termica tra il nord-est, e un po’ fresco per la stagione e il sud, viste le temperature estive. A parte il clima generalmente secco, questo blocco non avrà un impatto diretto sul nostro Paese.

READ  COVID-19: "Ci stiamo avvicinando" all'immunità di gregge, rassicura il professor Eric Cooms

Cosa sarebbe successo se il blocco fosse stato posizionato diversamente?

È interessante notare che questo tipo di blocco in estate si verifica solo il 20-30% delle volte, ed è quindi molto raro. Ma quando ciò accade, le conseguenze possono essere disastrose. Così, come l’ondata di caldo che si è verificata in giugno nella Columbia Britannica, l’origine della grande ondata di caldo europea e francese dell’agosto 2003 è stata in questo tipo di formazione. Omega si trovava più nel centro dell’Europa, che ha portato aria calda in Francia e, di conseguenza, c’è stata un’ondata di caldo storica per più di 10 giorni consecutivi.

Se rara in estate, questa formazione è più frequente a settembre e ottobre, con conseguente bel tempo perpetuo sulla Francia con una sensazione di “bella stagione tarda”. Tuttavia, questo fa sì che l’aria umida del Mediterraneo aumenti nel sud-est del nostro paese, causando la comparsa degli anelli di Sevin. Quando questo tipo di blocco si verifica in inverno, è responsabile del clima secco con molta foschia e nuvole basse in pianura, mentre è piacevole e temperato in montagna. In questo caso, non c’è neve, che è alla disperata ricerca di stazioni di sport invernali. Infine, quando, in inverno, il blocco cade dalla parte del Mare del Nord o della Scandinavia, come è ora, è responsabile di massicce ondate di freddo che scendono dall’Artico, come durante i grandi inverni del XX secolo.

READ  Joe Biden critica da tutte le parti, perde nei sondaggi

Come possiamo vedere, tali blocchi sono sempre accompagnati da evidenti conseguenze meteorologiche e indicano un indebolimento temporaneo della corrente a getto. Se queste formazioni si sono verificate frequentemente negli ultimi anni, non vi è alcuna indicazione che siano associate al riscaldamento globale contemporaneo, ha osservato Robert Vattard, ricercatore presso il Laboratory for Climate and Environmental Sciences (LSCE), in questo intervistare.