Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

David Lappartient annuncia la sua candidatura alla presidenza del CNOSF

David Lappartient annuncia la sua candidatura alla presidenza del CNOSF

Per annunciare la sua candidatura, David Lapartenet, 50 anni, ha scelto la strada di una lettera indirizzata ai presidenti delle federazioni e ai membri del consiglio di amministrazione. Lettera su carta del Comitato Olimpico Internazionale, datata dalla sua città natale di Sarzeaux (Morbihan). In questa lettera descrive le sue ragioni per candidarsi a succedere a Brigitte Henriques (dimessasi il 25 maggio) per le elezioni del 29 giugno. Tornando rapidamente ai fatti che hanno portato alla situazione attuale, e non senza accogliere favorevolmente la decisione di Brigitte Henrik, scrive che “Ora è necessario calmare i rapporti e incoraggiare il raduno di tutti i giocatori dello sport francese. Credo di avere il potere di garantire questo raduno”..

“Unità e raccolta”

Nella sua lettera esprime il suo messaggio “Il desiderio di unità e solitudine”. ” mi sembra, lui sta scrivendoChe i vari scambi che ho avuto modo di confermare vanno in questa direzione».. Specifica inoltre che lui, a differenza di Brigitte Henrik, eserciterà questo incarico volontariamente e suggerisce la cifra che avrebbe potuto percepire “Dedicato ad azioni che possiamo definire insieme come lo sviluppo dello sport in settori svantaggiati, o anche il sostegno agli atleti rifugiati e agli atleti ucraini”. Infine, indica che intende essere presidente fino alla fine dell’attuale mandato, cioè fino al 2025, il che significa che non si candiderà alle prossime Olimpiadi.

Infine, stabilisci le priorità, “sfide” Dal suo lavoro: “Unità e solitudine” ; “Raggiungere un successo collettivo ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 al fine di raggiungere il successo sportivo, organizzativo e popolare e promuovere le trasformazioni necessarie. Pertanto, il completamento del progetto Club France 2024 è una priorità, così come il lavoro su l’eredità che sarà la nostra missione collettiva. ; “L’indipendenza del movimento sportivo per difendere i nostri interessi e quelli dei nostri iscritti” ; “Attuazione del progetto politico approvato, che mira a rendere la Francia una nazione più sportiva, a promuovere lo sport femminile, a combattere le divisioni regionali, a rafforzare la coesione e l’integrazione nazionale, a sviluppare lo sport per tutti e, infine, a migliorare la governance”.

READ  US Open - Candidates Day: Carlos Alcaraz avanza dopo aver fallito al secondo turno, avanzano Siner, Medvedev e Zverev

Un insieme di attività che sollevano domande

Una delle domande che molti hanno su David Lappartient riguarda l’arretrato delle sue numerose attività. “I mandati che mi sono affidati, generalmente li esercito al meglio e mi ritengo un gran lavoratore, spiega a Il gruppo. Nonostante tutto, le giornate durano solo 24 ore e tutti abbiamo dei limiti. Quindi so che se sarò eletto, la tempistica per i prossimi 22 mesi sarà complicata. Mi costringerà a pensare all’Organizzazione e ho programmato, se sarò eletto, di dimettermi da alcuni Stati o di cambiare un po’ il mio modo di operare perché ci sono cose che stanno andando normalmente. Sarò a Parigi ogni settimana. Non mi dimetterò dalla presidenza dell’UCI, non mi dimetterò dalla presidenza del dipartimento, ma probabilmente mi dimetterò dalla presidenza del Parco Naturale del Golfo del Morbihan, e forse mi dimetterò dalla carica di consigliere comunale, posso ridurre altri impegni. Una cosa è certa, non riunirò questi stati fino a dopo il 2025″.

Il nuovo presidente sarà eletto dal Consiglio di Amministrazione il 29 giugno, termine fissato (dalla stessa) per il mandato di Brigitte Henrik. Poi il 13 settembre si terrà un’assemblea pubblica per convalidare questa scelta.