Dicembre 3, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Cosa fare per ridurre l’impatto del freddo?

Non mi piacciono le auto elettriche invernali. Potresti aver sentito questa frase prima e, sebbene sia vera, in realtà non è così semplice. In questo rapporto, descriveremo in dettaglio l’impatto delle temperature più fredde e dei climi più rigidi sulle batterie e sul consumo dei veicoli elettrici e come ridurli.

equivalente mercedes

Fonte: Mercedes

Arrivano le temperature rigide, e per chi sta per vivere il suo primo inverno in un’auto elettrica, possono arrivare alcune brutte sorprese. Se vuoi evitare delusioni o semplicemente sapere cosa aspettarti, questo file fa per te. Dal riscaldamento migliorato alla frenata rigenerativa limitata, comprese le migliori pratiche per la ricarica rapida, vediamo cosa ha in serbo per noi l’inverno!

Il consumo può aumentare con il freddo

La situazione vous est peut-être familière : vous partez au petit matin pour votre trajet habituel où vous consommez autour de 10% de battery, mais aujourd’hui, vous remarquez que la consommation a paster doublé, et vous êtes 20% deputés All’arrivo . Niente panico, la tua auto non ha problemi: È normale vedere un aumento dei consumi quando le temperature scendono.

Tra la batteria fredda e l’abitacolo per il riscaldamento rapido, questi consumi aggiuntivi che non sono presenti durante la bella stagione si manifestano al diminuire della temperatura esterna. In generale, se stai pianificando lunghi viaggi in inverno in condizioni meteorologiche difficili, puoi aspettarti di consumare fino al 30% in più rispetto a quando le condizioni sono ideali.

Ma niente paura: esistono soluzioni per ridurre le conseguenze dell’inverno, soluzioni di facile attuazione che uniscono comfort e consumi ragionevoli. A seconda del veicolo, l’app mobile, senza dover effettivamente entrare nel veicolo, ti consentirà di pianificare la ricarica e il riscaldamento, ad esempio. Vantaggio: assicurarsi che ci siano le condizioni ideali prima di ogni partenza.

Controllo del riscaldamento dall'app Tesla

Controllo del riscaldamento dall’app Tesla // Fonte: Bob Jouy per Frandroid

La principale responsabilità del successivo aumento dei consumi è il riscaldamento dell’abitacolo se fa molto freddo. Infatti, l’auto sarà generalmente richiesta per riscaldare rapidamente l’abitacolo. Per fare ciò, il sistema di ventilazione funzionerà a piena velocità. A seconda del veicolo, questo può raggiungere un consumo istantaneo di 6 kW, che in casi estremi equivale a 3 kWh consumati in 30 minuti.

Contestualizziamo questo consumo nel caso del traffico urbano: se il consumo senza riscaldamento su un viaggio di 15 chilometri di 30 minuti è di 150 W/km, a pieno riscaldamento, può arrivare a 350 W/km, più del doppio. ! Per fortuna, Questa esplosione è particolarmente marcata all’inizio del volo e il suo effetto svanirà quando il volo è prolungato.

In ogni caso, l’utilizzo di sedili e volante riscaldati, se disponibili nella tua auto, sarà più efficiente. Questo può farti risparmiare un po’ di batteria quando ne hai bisogno.

Batteria fredda e sue conseguenze

Una batteria per auto elettriche ha una temperatura di esercizio ottimale. Nella stragrande maggioranza dei casi, la temperatura varia tra i 20 ei 40 gradi Celsius. Dato che stiamo parlando di diverse centinaia di chilogrammi, l’energia necessaria per aumentare significativamente la temperatura sarà significativa e ciò non può essere fatto in un istante.

Ricarica in modalità degradata

Durante il periodo in cui la batteria è troppo fredda per funzionare in modo nominale, l’auto farà di tutto per conservare la batteria, e questo avrà conseguenze per la guida e la ricarica. In alcuni casi estremi, capita anche che l’auto non riesca a caricarsi del tutto, finché la batteria non è sufficientemente riscaldata.

Presa di ricarica Renault Zoe

Presa di ricarica Renault Zoe // Fonte: Jean-Brice Lemal per Renault France

Prendiamo ad esempio il caso di Tesla. Se la temperatura della batteria è troppo bassa per caricarla rapidamente, collegandola a una presa domestica da 3 kW, tutta l’energia può essere spesa per far funzionare il/i motore/i. Il sistema quindi riscalderà la batteria invece di ricaricarla.

Ciò può avere conseguenze indesiderate: la carica può durare diverse ore più a lungo del previsto, mentre la batteria è alla temperatura corretta.

Frenata rigenerativa limitata

Allo stesso modo della ricarica, la frenata rigenerativa sarà gravemente influenzata da una batteria molto fredda. Questo punto è abbastanza logico, perché in realtà significa ricaricare la batteria, utilizzando l’energia prodotta dai motori che diventano generatori.

Quindi, con una batteria che non assorbe tanta potenza in ingresso come al solito, avrai a che fare con una frenata rigenerativa limitata, che potrebbe mancare in casi estremi. Se sei abituato a guidare con un pedale, sarà necessario premere ripetutamente il pedale del freno, mentre il gruppo si scalda.

potere limitato

La potenza massima disponibile all’uscita della batteria è influenzata dalla temperatura del pacco. Quindi non aspettarti di battere record in accelerazione se la tua auto è fuori al freddo durante la notte. A seconda del modello, la riduzione della potenza può essere più o meno importante, ma nella maggior parte dei casi, appoggiare il piede sul pavimento non stabilizza la testa sul sedile come al solito.

Spedizione Express Drop

Infine, c’è un certo fenomeno che colpisce alcune auto elettriche che non riescono a mantenere la batteria abbastanza calda se la temperatura esterna è troppo fredda, anche dopo diverse ore di guida: una ricarica rapida si deteriora, a volte in modo drammatico.

Hyundai Kona elettrica

Hyundai Kona elettrica ha una stazione Ionity // Fonte: Yann Lethuillier per Frandroid

Con i veicoli che dichiarano di caricare oltre 200 kW, collegarsi a un caricabatterie rapido nel freddo dell’inverno può rivelarsi un’esperienza lontana da ciò che il produttore promette.

Buone pratiche invernali

Come ora capirete, i consumi potrebbero aumentare, la frenata rigenerativa sarà limitata e la potenza di carica non sarà ottimale. Ma questo è inevitabile? Cosa si può fare per ridurre queste delusioni?

La maggior parte delle auto elettriche ti permette di farlo Precondizionamento dell’abitacolo e, in alcuni casi, della batteria, per garantire un funzionamento ottimale anche in caso di gelo. In pratica, imposti l’ora di inizio e il riscaldamento partirà qualche minuto prima, così non dovrai spendere l’energia necessaria per riscaldare la cabina.

Fonte: Frandroid

Fonte: Frandroid

In alcune auto, questo precondizionamento è possibile solo quando è collegato alla corrente, il che ne limita l’utilità se si sta fuori senza possibilità di ricarica. Nel caso in cui siate collegati a una stazione di ricarica, questa precondizione evita di scaricare la carica della batteria. La corrente verrà prelevata direttamente dal caricabatterie a cui sei connesso.

Infine, per evitare delusioni legate a spedizioni degradate, è importante Si consiglia di ricaricare quando la batteria è calda. Pertanto, durante un lungo viaggio di più giorni con in particolare il riposo notturno, sarà interessante caricare la sera del tuo arrivo dopo ore di guida e scaldare la batteria. Invece del primo mattino quando la batteria ha impiegato tutta la notte per rinfrescarsi.

Se questa buona pratica è valida in qualsiasi condizione atmosferica, l’impatto negativo di una batteria fredda si farà sentire ancora di più con le temperature invernali. Se ti ricordi di applicare i piccoli suggerimenti menzionati in questo file, allora tutto andrà bene. In ogni caso, non stupitevi se in estate non avete la stessa esperienza che in inverno in un’auto elettrica, non c’è niente di più naturale.

Motore più piccolo, nessun cambio, batterie garantite per diversi anni, pastiglie dei freni meno usate… Ecco perché le auto elettriche non hanno bisogno della stessa manutenzione delle auto a combustione.
Per saperne di più

READ  Amazon è estremo, tutti i prezzi scendono -80%