Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Come l’avvocato ambientalista di Trump ha cercato di armare la magistratura per aiutare il presidente

Clark è ora una figura chiave nella storia scritta in documenti e testimonianze di ex funzionari giudiziari, che hanno pianificato la principale cospirazione nella magistratura e hanno cercato di usarla per aiutare l’ex presidente.

Una palese metafora per Clark emerge dagli ex funzionari nominati da Trump, presi dal panico per i suoi sforzi di back-channel alla Casa Bianca e agli alleati di Trump, che ora stanno testimoniando alle commissioni del Congresso. Richard Donoge, il vice procuratore generale, che ha iniziato alla fine di dicembre, ha rilasciato venerdì un’intervista a porte chiuse alla magistratura del Senato.

Il procuratore generale Jeffrey Rosen, che agiva in quel momento, dovrebbe testimoniare nei prossimi giorni. Un nuovo comitato ristretto della Camera che indaga sugli eventi che circondano l’attacco al Campidoglio del 6 gennaio prevede di ascoltare le loro testimonianze e altri testimoni.

Alla fine di dicembre, mentre Trump e i suoi alleati organizzavano cospirazioni su presunte frodi elettorali da parte sua, Clark ha detto ai funzionari giudiziari cinesi che l’intelligence cinese stava usando speciali tipi di termometri per modificare i risultati delle macchine di valutazione delle votazioni. , La gente ha spiegato su questo argomento. La magistratura ha chiarito che non c’erano prove che il voto nelle elezioni fosse cambiato.

Lunedì 28 dicembre Clark – che era anche assistente del procuratore generale della divisione civile giudiziaria, è stato licenziato dai massimi dirigenti nei mesi di declino dell’amministrazione – ha inviato un’e-mail straordinaria a un amministratore delegato. , Secondo il quale la gente ha spiegato questa materia.

READ  Ntilikina in Italia?

Su richiesta di Rosen, l’allora direttore dell’intelligence nazionale, John Radcliffe, fornì questa spiegazione, che non rese ancora pubblici i risultati classificati, dimostrando che non vi erano prove che l’intervento straniero avesse influito sul conteggio dei voti. Secondo alcune fonti, Rosen e altri funzionari hanno accettato la sua richiesta di una spiegazione categorica, ritenendo che potesse porre fine alle sue accuse infondate di brogli elettorali.

Clarke non ha esitato a chiedere a Radcliffe, un lealista di Trump, che ha suscitato polemiche con commenti che cercavano di sostenere l’intervento straniero pre-elettorale di Trump. Cina e Iran stavano lavorando per selezionare Joe Biden Proprio come la Russia ha cercato di sostenere Trump.

Sebbene la comunità dell’intelligence abbia scoperto che la Cina e l’Iran avevano dato la priorità a Biden, e in particolare l’Iran aveva adottato misure volte a ridurre le possibilità di rielezione di Trump, tali sforzi sono stati classificati in modo diverso rispetto alla multiforme campagna di interferenza della Russia.

Durante la conferenza, Clark non ha espresso dubbi sulle intenzioni personali di Radcliffe, ma ha analizzato la comunità di intelligence che ha presentato, ha aggiunto la fonte. Clark credeva che alcuni funzionari dell’intelligence nascondessero alcune informazioni a Radcliffe perché temevano che sarebbe stato politicizzato dall’amministrazione Trump o da alcuni politici.

L’avvocato di Clark ha rifiutato di commentare alla conferenza di intelligence. Radcliffe ha rifiutato di commentare alla conferenza.

Clark era in contatto con i suoi collaboratori con prove più note, inclusa una successivamente determinata da funzionari giudiziari. Clark, un alleato di Trump dalla Pennsylvania, ha aiutato a contattare l’ex presidente. Le regole giudiziarie limitano i contatti tra i funzionari del dipartimento e la Casa Bianca, e i contatti di Clark con Trump sono stati uno shock per i suoi superiori. Agli ufficiali giudiziari è vietato discutere le indagini con persone esterne al dipartimento.

READ  Shannon Lee risponde a Tarantino: "Smettila di commentare" su Bruce

L’e-mail di Clark del 28 dicembre, ricevuta dal Comitato di sorveglianza della Camera, è stata inviata a Rosen e Dono e Clark hanno descritto come voleva informazioni sull’intelligence statunitense dal direttore dell’intelligence nazionale in modo da poter valutare se i termometri digitali di fabbricazione cinese potevano essere combinati con le macchine per il voto.

“Vorrei ottenere il tuo riconoscimento domani per una spiegazione categorica dall’ODNI guidato da DNI Radcliffe su questioni di interferenza elettorale straniera”, ha iniziato Clark nella sua e-mail, “Evidenza di una macchina del dominio che accede a Internet (di dominio pubblico) Smart aggiuntivo Percorso connessione rete termostato Ritorno in Cina D. Potrebbe avere fonti classificate. “

L’e-mail di Clark è anche la sua Progetto di piano per la magistratura Ha esortato lo stato della Georgia a convocare una sessione speciale per indagare sulle elezioni e ha promesso che la magistratura avrebbe indagato su brogli elettorali. ABC News Ha pubblicato per la prima volta una copia dell’e-mail questa settimana.

Donok e Rosen hanno chiarito che non avrebbero firmato o inviato la lettera alla Georgia, e che la magistratura non avrebbe raccomandato che ci fosse una causa per un’importante indagine per frode elettorale.

Fino allo scorso dicembre, Clark ha ricoperto una posizione significativa come capo del diritto ambientale nel dipartimento politico, quando Brownback non partecipava a pranzi occasionali con i colleghi invitati dall’ex procuratore generale William Barr. Sala da pranzo al 5° piano della Sede Giudiziaria.

Le persone che hanno lavorato con lui lo chiamavano cervelletto e si interrogavano sulla sua specialità legale. È arrivato al dipartimento dal grande e prestigioso studio legale Kirkland & Ellis, dove ha lavorato con Rosen and Bar per molti anni, ma non ha guadagnato abbastanza punti per guadagnare una quota di partnership.

READ  Rara eclissi solare "anello di fuoco" catturata in foto spettacolari da tutto il mondo

Qualcuno che ha lavorato con lui prima dice che Clark era un avvocato che ha preso il “no” come una sfida intellettuale per dimostrare il contrario, piuttosto che una risposta definitiva.

Clark non è ancora in programma per un colloquio Il comitato di selezione degli alloggi terrà l’udienza il 6 gennaio Secondo una persona che ha familiarità con il pensiero di Clark, il comitato sta aspettando l’accesso ai documenti e sta esaminando se la lotta sulla segretezza del dibattito presidenziale sta arrivando a buon fine.

Lo studio legale privato di Trump ha segnalato che potrebbe andare in tribunale per lottare per la presidenza se la Camera preme per avere più informazioni di quelle già concordate. Clark potrebbe aprire la porta al rifiuto di testimoniare. L’amministrazione Biden ha segnalato che non cercherà di impedire al comitato della Camera di indagare sulla pressione di Trump sulla magistratura.

Correzione: una versione precedente di questa storia ha travisato il modo in cui l’e-mail di Clark del 28 dicembre è stata resa pubblica.

La CNN Whitney Wilde ha contribuito a questo rapporto.