Luglio 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Come i vermi marini possono cambiare le nostre vite con il biologo marino Frank Zall

Come i vermi marini possono cambiare le nostre vite con il biologo marino Frank Zall

Ali Badu riceve il ricercatore francese Frank Zall, che ha rivoluzionato la medicina e al quale dobbiamo…L'equivalente della penicillina fu scoperto un secolo fa“Il suo lavoro ha consentito progressi straordinari nei trapianti di organi, nella chirurgia, negli ictus e l'elenco potrebbe continuare. La sua startup “Marina” sta attirando investitori da tutto il mondo. Una storia straordinaria in cui tutto inizia dal mare verde. Potete trovarlo sulle spiagge della Bretagna e pubblica Il tesoro sotto la sabbia con Elena Sander e Robert Teppert (Edizioni Les Arènes).

È una storia incredibile e un'impresa in cui tutto inizia con un verme marino, quello che puoi incontrare sulle spiagge della Bretagna. Immaginate un escursionista sulla spiaggia di Roscoff in Bretagna, il 16 gennaio 2018. Un biologo marino appassionato dei fondali marini fin dall'infanzia, incontra questo piccolo animale insignificante e sottovalutato. Attraverso un'attenta riflessione, il ricercatore si rende conto che dopo un'attenta osservazione della vita di questo piccolo verme marino e del suo ciclo di sopravvivenza, si scopre che in realtà è un salvavita per la vita umana. Il suo nome è “l'arénicole” o “buzuc” nel dialetto locale.

Un verme marino pieno di ossigeno: un tesoro per la salute pubblica

Questa molecola marina è un trasportatore di ossigeno che ha contribuito a salvare la vita di un paziente affetto da neurofibromatosi consentendo il pieno successo del suo secondo trapianto. Perché ? Perché la struttura di questo piccolo animale marino consente un'innovazione importante nella conservazione dell'ossigeno umano, ad esempio durante un'operazione importante.

READ  Scienza - Speranza per coloro che hanno gradualmente perso la vista

Questo piccolo verme marino è in grado di respirare durante le maree, cioè vive per diverse ore con l'ossigeno e anche senza ossigeno sott'acqua per diverse ore. Il ricercatore ci dice che questa scoperta risponde a qualcosa che non è stato risolto da quando esiste la medicina, che si chiama ischemia e riperfusione : “Il ciclo di vita di questo piccolo verme marino pieno di ossigeno si adatta al meccanismo naturale di alta marea e riflusso, che può modificare le funzioni del corpo umano. La bassa marea è ischemia (perdita di ossigeno) e l'alta marea, riperfusione (riqualificazione di ossigeno). Quindi il verme ha risposto a questo problema medico per milioni di anni perché è stato in grado di respirare continuamente in due ambienti sottomarini completamente diversi! Infatti, questo piccolo animale ha l'emoglobina, che può trattenere l'ossigeno per un almeno sei ore, cioè il tempo della marea. Questa molecola marina è in grado di legare 40 volte più ossigeno dell'emoglobina umana, fornendo così un'enorme capacità di fornire ossigeno fisiologico durante i trapianti di organi, le trasfusioni di sangue e il recupero. Con questa tecnologia, siamo in grado di trattenere i polmoni per 48 ore invece di 6 ore“.

In un’epoca in cui il trapianto di organi riguarda 22.000 pazienti in lista d’attesa e 1.000 pazienti muoiono ogni anno perché le tecniche di conservazione non sono adeguate, questo animale marino sottovalutato si appresta a rivoluzionare la salute pubblica. Il ricercatore afferma che uno dei metodi è:Imparare lezioni dalla natura, dalla conservazione della biodiversità e da questa biblioteca di innovazione soprattutto nel campo della salute“.

READ  Gli studenti di chimica fanno esplodere le zucche per ravvivare Halloween con la scienza e la chimica

► Il resto da ascoltare…

Il terreno è quadrato

54 minuti

Dalla causa all'effetto, rivista sull'ambiente

59 minuti