Ottobre 17, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Astro, il controverso robottino di Amazon in grado di pattugliare la casa

è poco Alexa su ruote. Martedì, Amazon ha presentato Astro, il suo primo assistente domestico robotico, in grado di rilevare gli intrusi o controllare se la nonna sta bene. E se questo tipo di struttura può essere così utile, gli ex ingegneri coinvolti nel progetto hanno denunciato “l’incubo della privacy”.

Il veicolo rotante può mappare una casa e rispondere ai comandi vocali per dirigere la telecamera in una stanza o nell’altra. Può anche riconoscere i volti, apprendere le abitudini dei membri della famiglia e ricordare a tutti le loro attività. Ovviamente nel software c’è la videoconferenza con uno schermo da 10 pollici che dona anche al robot la sua personalità, con le emozioni trasmesse dai suoi occhi e dai suoi gesti.

Con un’altezza di 60 cm e un peso inferiore a 10 kg, negli Stati Uniti costerà inizialmente $ 1.000 – per alcuni utenti scelti da Amazon – e poi circa $ 1.450.

Quando sei in giro, puoi usarlo per proteggere la tua casa”, ha detto il vicepresidente di Amazon Dave Limp nel video promozionale pubblicato martedì. Astro può essere utilizzato anche per controllare che tutto vada bene con i parenti anziani, utilizzando la telecamera dell’endoscopio. “È fantascienza che diventa realtà”, ha detto Suri Madula, che ha lavorato al progetto, in un video di Amazon.

“Incubo della privacy”

Durante una conferenza stampa, Dave Limp ha voluto essere rassicurato. Ha detto che gli utenti possono bloccare le lenti e i microfoni del bot, che emette suoni e visualizza messaggi se qualcuno tenta di hackerarlo. Ha anche affermato che Amazon non ha accesso alle telecamere remote di Astro e quindi “non può mai concedere questo accesso alla polizia o ai servizi di emergenza”.

READ  Samsung Galaxy Tab S5e è ora un "tablet conveniente"

“In alcuni scenari, questa telecamera di sicurezza domestica può essere utile”, ha affermato Matthew Gariglia, analista della Electronic Frontier Foundation, un’organizzazione non governativa che difende i diritti umani su Internet. Ma indica che il dispositivo può anche fungere da cavallo di Troia per hacker o polizia.

Anche gli ex dipendenti hanno divulgato documenti interni posizione della scheda madre Descrive in dettaglio il sistema di monitoraggio Sentry, che registra un’enorme quantità di dati e si attiva automaticamente se il bot non riconosce una persona dopo 30 secondi. Secondo loro, il sistema di riconoscimento facciale soffre di grossi fallimenti e Astro promette di essere un “incubo della privacy”. Alla fine hanno previsto che il robot, nonostante la funzione che dovrebbe impedirlo, “scenderà sicuramente le scale”.