Ci sono novità sul check energetico e sul bonus carburante, Ti permetteranno di sfruttare appieno questi benefici sociali.

situazione allarmante

Da diversi mesi ormai, la maggior parte dei francesi soffre per gli alti prezzi dell’energia e del carburante. Siamo nel bel mezzo di una crisi energetica. Per prova, ricorda come abbiamo vissuto lo scorso inverno cercando di destreggiarci tra risparmio energetico e lotta al freddo pungente.

Quando parliamo di aumento dei prezzi dell’energia, stiamo parlando dei prezzi del gas, dell’elettricità e dei prodotti petroliferi. Se guardiamo le statistiche tra il 2021 e il 2022, Tale aumento ha contribuito all’inflazione per 3,1 punti su un totale del 5,3%. Pertanto, il governo conta sull’assistenza sociale per correggere questa situazione.

Assistenza sociale per far fronte a bollette più elevate

Nell’agosto 2022, il presidente Emmanuel Macron ci ha già detto che questo nuovo anno non sarà facile. E aveva ragione, guardando le nostre bollette del mese di gennaio ci siamo accorti che sono sempre più salate. Inoltre, alcuni già temono quanto accaduto a febbraio. Il prezzo di queste bollette non sarà ridotto per molto tempo.

Per questi motivi, nell’agosto 2022 il governo ha lanciato un appello per l’unità dei francesi. Grandi cambiamenti sono in arrivo. Ma per ora, Per consentire ai residenti di rimanere, il governo ha rafforzato l’assistenza sociale. Inoltre, molti regimi sono stati prorogati fino al 2023.

Questo è l’aiuto sociale che farà piacere ai francesi quest’anno

Tra la gamma di assistenza sociale offerta dal governo, segnaliamo il bonus carburante. Si tratta di un aiuto di 100 euro. Se vuoi approfittarne, Hai tempo fino alla fine di marzo per candidarti. Per beneficiare di questa assistenza, devi appartenere al 50% più povero delle famiglie. Ma oltre a questo caso, Devi anche essere tra coloro che hanno assolutamente bisogno della propria auto per andare al lavoro.

READ  Il nuovo nome "Metaverse" ... In che modo il gigante americano sta cercando di ripristinare la sua immagine

Il motivo è che si tratta di un’assistenza individuale che viene pagata per ogni veicolo domestico. Un altro supporto, power check. Si tratta di un aumento eccezionale da € 100 a € 200 a seconda del reddito fiscale del 2020. Fino alla fine di marzo sarà richiesto un controllo energetico eccezionale per l’olio combustibile.