Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

A Gaza, diciannove sono stati uccisi nei raid israeliani;  Aggiornamento sulla situazione

A Gaza, diciannove sono stati uccisi nei raid israeliani; Aggiornamento sulla situazione

Siria: almeno sedici membri di gruppi filo-iraniani sono stati uccisi in un raid israeliano vicino ad Aleppo, secondo una ONG

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che almeno 16 membri di gruppi filo-iraniani sono stati uccisi nella notte tra domenica e lunedì in un bombardamento israeliano che ha preso di mira una fabbrica nella città di Hayyan vicino ad Aleppo, nel nord della Siria.

Dall’inizio della guerra civile in Siria nel 2011, Israele ha effettuato centinaia di attacchi aerei contro l’esercito del regime di Bashar al-Assad e i gruppi filo-iraniani di stanza lì e che lo sostengono.

Gli scioperi notturni hanno preso di mira una fabbrica dove erano di stanza gruppi filo-iraniani. “Provoca potenti esplosioni”secondo l’OSDH. “16 persone sono state uccise, siriani e stranieri”.Ha aggiunto l’organizzazione non governativa, senza specificare se tutte le vittime fossero combattenti. La ONG ha fornito un primo bilancio di 12 morti nella notte.

Lo afferma in una nota il ministero della Difesa siriano” Dopo la mezzanotte (…) Il nemico israeliano ha effettuato un attacco aereo dal sud-est di Aleppo, colpendo alcuni siti vicino ad Aleppo”.Poi ha aggiunto: Ha aggiunto che l’aggressione ha causato numerosi martiri e danni materiali. »

Secondo l’OSDH, che ha sede nel Regno Unito ma ha un’ampia rete di fonti nel Paese dilaniato dalla guerra, soccorritori e vigili del fuoco sono accorsi sul posto per spegnere gli incendi scoppiati e trasportare i feriti. L’organizzazione non governativa ha aggiunto che Hayyan lo è “È controllato da gruppi filo-iraniani composti da siriani e stranieri”..

Gli attacchi israeliani si sono intensificati dall’inizio della guerra tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza in ottobre. Mercoledì sera, due raid israeliani hanno preso di mira una città costiera e la Siria centrale, uccidendo una giovane ragazza, secondo i media ufficiali siriani, e tre combattenti siriani di Hezbollah, alleato di Damasco, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

READ  FUOCHI D'ARTIFICIO: Un incendio boschivo è scoppiato sull'isola di St Mary

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, alla fine di marzo almeno 52 soldati siriani e combattenti Hezbollah erano stati uccisi nei raid israeliani ad Aleppo. Si tratta del bilancio più grande subito dall’esercito siriano in questi raid in Siria dall’inizio di ottobre.

Le autorità israeliane raramente commentano gli attacchi, ma hanno ripetutamente affermato che non permetteranno al loro acerrimo nemico, l’Iran, di espandere la sua presenza in Siria.