Giugno 23, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

A breve la fine degli sconti sui prezzi alla pompa, che si fermeranno il 31 dicembre

A breve la fine degli sconti sui prezzi alla pompa, che si fermeranno il 31 dicembre

Come annunciato dal governo, questo aiuto dello Stato e di TotalEnergies sarà sostituito da un dispositivo più mirato.

Ultimi giorni per approfittare di un litro di benzina o diesel leggermente più economico. Non solo questo 31 dicembre segnerà la fine del 2022, ma anche tagli di carburante, che ha ridotto in una certa misura la bolletta dei consumatori. Pertanto, il prezzo di un serbatoio pieno di benzina o gasolio dovrebbe salire meccanicamente, a partire dalle prime ore del 2023.

Introdotta da settembre, questa misura ha permesso di abbassare il prezzo di un litro di 30 centesimi fino a metà novembre e poi solo di 10 centesimi, sarebbe stato definitivamente ammortizzato. Allo stesso tempo scomparirà un aiuto simile a quello del gigante francese Energie totali aggiunte al governo. In totale, il prezzo al litro può salire fino a 20 centesimi in alcune stazioni.

L’esecutivo ha invece deciso di erogare aiuti più mirati: un “Controllo del carburante» Vale 100 euro. Tuttavia, non si tratta di un dispositivo specifico per carrelli di grandi dimensioni, come previsto inizialmente dal Paese. Dal 1° gennaio i beneficiari dovranno soddisfare solo tre criteri: lavoro, possesso di un’auto e reddito non superiore a una certa soglia. Il Presidente del Consiglio ha affermato che se una famiglia comprende due adulti tassabili e due auto, l’assistenza può essere raddoppiata a 200 euro per l’intera famiglia. Su RTL, inizio dicembre. Questo dispositivo dovrebbe beneficiare10 milioniDal francese, sempre secondo Elizabeth Bourne.

Guarda anche – Viola: Elisabeth Bourne annuncia un “risarcimento di 100 euro” per le famiglie più umili

READ  Insolite: 450 euro le pot entamé, échange avec une Porsche… Pour moquer la pénurie, ils revendent de la moutarde hors de prix su Facebook

1,5 miliardi di euro destinati a nuovi aiuti

Per poterne usufruire, i richiedenti dovranno accedere al proprio Conto Fiscale, inserire il proprio codice fiscale e la propria targa. Dovranno inoltre dichiarare sull’onore che stanno utilizzando la propria auto per recarsi al lavoro. Attualmente, nel bilancio 2023 è incluso un prestito di 1,5 miliardi di euro per finanziare questa misura. Molto meno dei 7,6 miliardi sul tavolo per i tagli alle pompe quest’anno.

Lo sconto sui prodotti petroliferi è stato impostato sullo sfondo dell’aumento dell’inflazione e delle preoccupazioni per la guerra in Ucraina che ha fatto salire i prezzi alla pompa. È probabile che il suo ritiro porti a una nuova ondata. A metà novembre, uno sconto tagliato dallo stato e da TotalEnergies ha spinto i prezzi alla pompa, aumentando notevolmente la bolletta del carburante per gli automobilisti. fenomeno rafforzato da esso Carenza che colpisce il paese in questo momento. Tuttavia, gli utenti ne traggono vantaggio Calma sui mercati petroliferiChe ha visto calare sensibilmente i prezzi delle materie prime nelle ultime settimane.

Guarda anche Inflazione: è il prossimo peggio?