Ottobre 21, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Wall Street ha chiuso in rosso il suo peggior trimestre dall’inizio del 2020

Trovare Wall Street in rosso

Trovare Wall Street in rosso

Par Stephen Kolb

NEW YORK (Reuters) – La Borsa di New York ha chiuso giovedì in ribasso l’ultima sessione di un quarto di tensioni, soprattutto a settembre, segnata dalle preoccupazioni per la versione delta del coronavirus e dai timori inflazionistici.

Tuttavia, uno degli ultimi motivi di preoccupazione per gli investitori è svanito durante l’incontro con l’adozione da parte del Congresso degli Stati Uniti di una nuova legge provvisoria sul bilancio dello Stato federale, che consente di evitare la “chiusura” dei dipartimenti negli Stati Uniti. .

Tuttavia, il Dow Jones ha perso l’1,59%, o 546,8 punti, a 33.843,92 punti.

Il più grande indice S&P-500 ha perso 51,92 punti, o 1,19%, a 4.307,54 punti.

Il Nasdaq Composite Index, con una forte componente tecnologica, è sceso di 63,86 punti (-0,44%) a 14.448,58 punti.

Questi tre indicatori registrano la loro peggiore performance trimestrale dall’inizio del 2020, quando lo scoppio della crisi COVID-19 ha improvvisamente paralizzato l’economia globale. Il Dow Jones ha chiuso in rosso il periodo luglio-settembre (-1,9%), così come il Nasdaq (-0,38%), mentre l’S&P-500 ha registrato un modesto guadagno dello 0,23%.

Settembre è stato particolarmente difficile con un calo del 4,29% per il Dow, del 4,76% per lo Standard & Poor’s, dopo sette mesi consecutivi di rialzi, e del 5,31% per il Nasdaq. Questo è il mese peggiore da marzo 2020 per questi ultimi due indicatori.

Gli indicatori macroeconomici odierni non hanno aiutato a rassicurare gli investitori, compreso l’inaspettato aumento delle richieste di sussidio di disoccupazione la scorsa settimana negli Stati Uniti.

Venerdì gli operatori di mercato presteranno attenzione ai dati su spesa delle famiglie, inflazione e attività industriale per avere nuove indicazioni sullo sviluppo dell’attività negli Stati Uniti e sulle sue possibili conseguenze per la politica monetaria dalla Federal Reserve.

READ  A causa della Brexit, Marks & Spencer ha chiuso undici negozi parigini

(versione francese di Bertrand Bossy)