Dicembre 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Wall Street ha chiuso in ribasso, l’allarme FedEx ha aumentato i timori di recessione – 16/09/2022 alle 22:36

Borsa valori Le Parque de New York (GETTY IMAGES NORD AMERICA / SPENCER PLATT)

Borsa valori Le Parque de New York (GETTY IMAGES NORD AMERICA / SPENCER PLATT)

La Borsa di New York venerdì ha chiuso in ribasso al minimo di due mesi, spaventata da un avviso sugli utili FedEx e dalla prospettiva di una serie di bruschi aumenti dei tassi di interesse che mettono in dubbio la capacità dell’economia statunitense di atterrare tranquillamente.

Il Dow Jones ha perso lo 0,45% a 30.822,43 punti, il Nasdaq è sceso dello 0,90% a 11.448,40 punti e l’S&P 500 ha perso lo 0,72% a 3.873,33 punti.

Dal picco estivo di metà agosto, l’S&P 500 ha perso quasi l’11% ed è in calo del 19% dall’inizio dell’anno.

“I mercati rimangono nervosi”, hanno affermato in una nota gli analisti di Schwab, una situazione “aggravata dal quadro terribile dipinto da FedEx”.

Giovedì il gruppo di corrieri ha pubblicato, dopo la borsa e in anticipo, risultati al di sotto delle aspettative. E il titolo di FedEx, che ha perso il 21,39% in una sessione, è stato ridotto a $ 161,04.

Il Direttore Generale Raj Subramaniam ha parlato di deterioramento del contesto macroeconomico alla fine del trimestre contabile, terminato a fine agosto. “Stiamo assistendo a un calo dei volumi in tutti i settori, in tutto il mondo”, ha affermato il regista in un’intervista alla CNBC.

Ha detto che si aspetta che l’economia globale attraversi presto una recessione. A causa dell’incertezza sulla situazione economica, il gruppo ha ritirato la previsione annuale.

“L’allarme FedEx è stato un fattore importante oggi”, ha affermato Tom Cahill di Ventura Wealth Management.

Per lui, si aggiunge a una serie di indicatori macroeconomici poco brillanti, comprese le vendite al dettaglio di giovedì, che sono scese dello 0,3% in un mese escluse le vendite di auto e componenti.

READ  le défaillances d'entreprises s'accélèrent en juin

“La tendenza dei dati sta andando nella direzione sbagliata”, afferma Tom Cahill. “Sembra che i consumatori stiano iniziando a tagliare” le loro spese.

Il consumo rappresenta oltre i due terzi del PIL degli Stati Uniti, una percentuale molto più alta che in tutti gli altri principali paesi sviluppati.

L’umore di oggi non è stato migliorato dall’indice del sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan, che era in rialzo rispetto ad agosto, ma gli analisti hanno deluso.

Wall Street osserva con ansia il rialzo dei rendimenti obbligazionari, accelerati questa settimana quando gli operatori hanno rivalutato le aspettative di politica monetaria, convinti che la Federal Reserve statunitense colpirà più del previsto.

Il rendimento dei titoli di Stato statunitensi a 10 anni è leggermente sceso, al 3,45%, contro il 3,44% del giorno prima.

Basandosi su un modello di crescita sostenibile, le società tecnologiche sono molto sensibili alle condizioni di finanziamento, che si sono inasprite in particolare con l’aumento dei tassi di interesse chiave da parte della Fed.

Diverse società leader nel settore tecnologico sono crollate ai livelli più bassi quest’anno venerdì, come Alphabet (-0,26%) o Meta (-2,18%), che non hanno visto questi livelli di valutazione dall’inizio della pandemia di coronavirus.

Hanno invece i propri i cosiddetti titoli difensivi, cioè i meno sensibili alla congiuntura, in particolare l’operatore via cavo Comcast (+1,53%), McDonald’s (+0,57%), Johnson & Johnson (+ 1,53%) o Merck (+12%).

Uber ha subito un forte calo (-3,62% a $ 31,93) dopo che il gruppo ha segnalato un “incidente di sicurezza informatica”. Secondo il New York Times, un hacker di 18 anni si è infiltrato nell’intranet della piattaforma di prenotazione dei veicoli e ha ottenuto l’accesso al codice sorgente e alle e-mail, tra le altre cose.

READ  Questi cioccolatini di Natale dovrebbero essere riportati al negozio rapidamente.

Anche le inversioni del suo concorrente nel mercato delle auto senza conducente (VTC) hanno colpito Lyft (-4,24%).

Allo stesso modo, UPS ha pareggiato per la caduta di FedEx ed è scesa del 4,48% a $ 176,71.

General Electric (-3,66% per $ 66,39) ha risentito dei commenti del suo chief financial officer, Carolina Dibek, che ha indicato che il gruppo stava ancora riscontrando problemi di approvvigionamento e catena di approvvigionamento, che potrebbero limitare i benefici del gruppo.

L’attività dell’agenzia di immagini Getty Images è crollata (-36,40% a $ 8,49) dopo la pubblicazione di un documento prima di un aumento di capitale con l’autorità di regolamentazione del mercato, la Securities and Exchange Commission.

Nasdaq