Agosto 10, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Wall Street chiude in rosso, Nasdaq in forte calo – 16/12/2021 alle 22:55

La facciata della Borsa di New York (GETTY IMAGES NORTH AMERICA / SPENCER PLATT)

La facciata della Borsa di New York (GETTY IMAGES NORTH AMERICA / SPENCER PLATT)

La borsa di New York giovedì si è conclusa con un forte calo del Nasdaq e dei titoli tecnologici, poiché il mercato ha digerito le decisioni della banca centrale di fronte all’inflazione.

Secondo i risultati finali, l’indice Dow Jones è sceso dello 0,08% a 35.897,64 punti.

Il Nasdaq, dai colori forti della tecnologia, è sceso del 2,47% a 15.180,43 punti, perdendo ampiamente il terreno che aveva guadagnato il giorno prima.

L’S&P 500 ha perso lo 0,87% a 4.668,67 punti.

“Gli investitori hanno perso un po’”, ha spiegato Grigory Volokhin di Meeschaert Financial Services, mentre il giorno prima il mercato aveva accolto calorosamente il cambio di rotta della Banca centrale statunitense (Fed) che a marzo porrà fine al suo sostegno monetario, aprendo le porte. Per aumentare i tassi di inflazione per combattere l’inflazione.

Ma giovedì, “il mercato, che aveva grande fiducia in ciò che il presidente della Fed Jerome Powell ha detto il giorno prima, è ora preoccupato per il seguito”. “Le sue azioni seguiranno le sue parole nella direzione del controllo dell’inflazione?”, ha chiesto l’analista.

Secondo lui, l’inflazione è ancora “spaventosa”. Il gestore del portafoglio ha aggiunto: “Il mercato sta iniziando a pensare che la Fed sia indietro. È ancora sorprendente che Jerome Powell non si sia accorto fino a novembre che l’inflazione non era fugace, mentre è stato in tutte le conversazioni dalla primavera”.

Gli investitori hanno assorbito anche le decisioni di molte banche centrali, a cominciare da quelle dell’Inghilterra, le prime grandi istituzioni monetarie ad alzare i tassi di interesse dai tempi del Covid.

READ  Papier toilette, essuie-tout, mouchoirs: augmentation du prix ou pénurie, voici à quoi s'attendre

“Sono rimasto sorpreso dalla decisione di aumentare il tasso di interesse di riferimento di 15 punti base allo 0,25%”, ha affermato Patrick O’Hare.

Da parte sua, la Banca Centrale Europea ha mantenuto invariati i tassi di interesse e continuerà ad acquistare asset fino a marzo, mentre l’inflazione dovrebbe salire al 3,2% entro un anno nel 2022, prima di scendere. le sue previsioni.

Christine Lagarde, presidente della banca, ha affermato che un aumento dei tassi nel 2022 è “altamente improbabile”, sebbene la Banca centrale europea affermi che sta mantenendo aperte le sue opzioni.

Per quanto riguarda gli indicatori macroeconomici, i sussidi di disoccupazione settimanali sono saliti a 206mila, sorprendendo gli analisti, mentre la produzione industriale negli Stati Uniti è migliorata per il secondo mese consecutivo, toccando il livello più alto da settembre 2019.

Tra i titoli, in rialzo i titoli settoriali, che generalmente beneficiano di cicli di rialzo dei tassi di interesse, come Materiali (+ 1,04%) e Azioni (+1,21%). Wells Fargo ha guadagnato il 2,78% a $ 50,30, Bank of America dal 2,41% a $ 45 e Goldman Sachs ha guadagnato l’1,91% a $ 397,37.

Più sensibili alla possibilità di un’inflazione che può essere affrontata con un aumento del costo del credito, i titoli tecnologici cosiddetti “crescita” hanno rinunciato a tutto il terreno guadagnato il giorno prima. Apple ha addebitato la sua peggiore sessione da marzo (-3,93% a $ 172,26).

Anche altri grandi nomi della tecnologia sono scivolati come Tesla (-0,03% a $ 926,92), Amazon (-2,56% a $ 3,377,42) o Netflix (-2,31% a $ 591,6).

Il gigante del software Adobe ha bevuto la coppa, scendendo del 10,19% a $ 566,09 dopo aver deluso gli analisti con aspettative di utili del quarto trimestre più deboli del previsto.

READ  Seuls 7% de Français sont tentés par une voiture électrique lors de leur prochain achat

Negli scambi elettronici successivi alla chiusura, il corriere espresso Fedex è balzato (+5,72%) dopo aver riportato risultati migliori del previsto nel secondo trimestre.

Nel mercato obbligazionario, i tassi di interesse a breve termine a 2 anni e quelli a 10 anni sono stati allentati. Il rendimento del Treasury a 10 anni è sceso all’1,42% dall’1,45% del giorno prima.

Nasdaq

vmt / luglio / bt