Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Violenze in diverse città dopo la vittoria del Marocco sulla Spagna

I negozi sono stati particolarmente violenti a Parigi, sugli Champs-Elysées, mentre la polizia è stata presa di mira a Lille, Nizza e persino a Fréjus.

Martedì 6 dicembre, a margine, sono scoppiati incidenti e violenze in diverse città Il Marocco ha battuto la Spagna nella Coppa del Mondo FIFA. A Parigi, sugli Champs Elysees, sono stati mobilitati 730 poliziotti. Diversi conducenti hanno bloccato il traffico mentre la polizia è dovuta intervenire per fermare i rodei urbani, sottolinea Figaro fonte nella polizia.

I rivoltosi hanno iniziato a radunarsi intorno alle 23:00. In particolare, i negozi sono stati danneggiati o derubati. Le persone hanno tentato senza successo di entrare nella gioielleria Pandora e nel marchio di prêt-à-porter Celio. Diversi articoli sportivi sono stati invece rubati dal negozio di Lepape, rue d’Artois. In totale, 22 persone sono state arrestate e la valutazione dei danni è ancora in corso, ci informa la questura di Parigi.

La violenza legata alla vittoria del Marocco è scoppiata anche a Seine-Saint-Denis dalle 19:30. A Bondi, circa 300 persone sventolanti bandiere marocchine si sono radunate vicino al municipio e hanno sparato colpi di mortaio. Secondo le nostre informazioni, colpi di mortaio e una bottiglia di vetro hanno preso di mira la polizia, che ha reagito in modo straordinario sparando colpi di LBD. (lanciatore di palla difensivo, ndr). Sul lato di Clichy-sous-Bois, diverse persone si sono radunate vicino alla stazione di polizia e sono stati sparati colpi di mortaio in aria. Un minorenne di 15 anni è stato colto in flagrante mentre accendeva un tubo di mortaio.

READ  Mandato di arresto emesso per il fidanzato Brian Laundry

Guarda anche – “Sarà il miglior marcatore nella storia della Coppa del Mondo”: giornalisti stranieri sotto l’influenza di Mbappé

Rifiuti e incendi e scontri tranviari

A Lille, i video che circolano sui social network mostrano molti incendi di rifiuti oltre a prendere di mira la polizia con mortai e proiettili vari. Ha riferito che un totale di 13 funzionari sono rimasti feriti e otto arrestati Francia Blu Nord .

La violenza è scoppiata anche dopo la partita nella squadra del Nizza. Centinaia di persone hanno preso d’assalto le principali arterie della città in piena serata, dirigendosi verso Place Massena, bandiere marocchine sulle spalle. La polizia è stata chiamata in causa. “Gli scontri hanno avuto luogo solo a Nizza e si sono concentrati principalmente sul Boulevard de Lyrian e de Moulins, nonché intorno alla Promenade des Anglais e in Place Massena.La polizia ha transennato il centro cittadino per circa un’ora e diversi gruppi di CRS sono stati chiamati per i rinforzi. Arrestati. Denuncia il primo deputato, delegato alla sicurezza, Antonio Burri”Eccessi inaccettabili nel quartiere Moulins, Place des Amaryllis».

Anche il tram è stato preso di mira dal lancio di pietre. La linea 1 in particolare è stata costretta a fermarsi per più di mezz’ora a Pont Michel. Anche la rete degli autobus lo eradisorganizzatoPer più di un’ora, secondo Gael Nofre, il vicesindaco incaricato dei trasporti. “C’è un vero problema con il rispetto dello stato di diritto. commento. Centinaia, a volte migliaia di utenti vengono penalizzati da questi individui. Per non parlare del costo per la società di questo tipo di eccesso». «Siamo ancora in Francia?Dal canto suo, il deputato (LR) di Alpine Maritime ha interrogato via Twitter Eric Ciotti.

Due sono stati arrestati anche a Marsiglia dopo un rodeo, ci ha detto il quartier generale della polizia di Bouches-du-Rhône. A Fréjus la situazione è peggiorata dopo l’incontro a Gable City. Brevi scontri tra circa 30 giovani del quartiere contro circa 30 poliziotti, secondo quanto riferito Sii solido . Infine, dopo la riunione, la bandiera marocchina è stata issata sulla facciata del municipio nel settore nord di Amiens. “La città di Amiens comprende e condivide la gioia dei tanti francesi di origine marocchina che si trovano nella nostra città, tuttavia l’edificio municipale del settore nord è un edificio pubblico e non può essere decorato con i colori della bandiera marocchina. La bandiera è stata rimossa questa mattinaInteragire con il comune Figaro.