Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ugo Humbert perde contro Holger Rohn nel terzo round degli Australian Open

Dopo due promettenti primi turni, Ugo Humbert (24, 108) ha affrontato il difficile compito di sfidare la pepita danese Holger Rohn (19, 10). Leggendo il punteggio lo scambio era molto alto ma Messina aveva qualcosa da alimentare qualche rimpianto dopo essere stata sconfitta in tre set (6-4, 6-2, 7-6). [5]).

In primo luogo perché si è ripreso brillantemente da un primo set iniziato male quando era sotto 5-2, pareggiando due shutout con potenza. Ma Ron ha capitalizzato il suo vantaggio per finire 6-4. Poi perché il recente vincitore del Masters 1000 di Parigi ha avuto una gran paura del secondo set point slogandosi la caviglia destra alla ripresa dell’appoggio a fine gara.

C’era spazio, e invece di surfare la fiducia che aveva accumulato nelle prime due partite, si è liberato e ha sfruttato appieno l’occasione, Ugo ha fatto marcia indietro.

Jeremy Chardy, allenatore di Ugo Humbert

Dopo una pausa di otto minuti, Talib Patrick Mouratoglou era un po’ scettico sulla qualità del suo movimento, ma è andato da solo in questo secondo set con grande rammarico di Jeremy Chardy, allenatore di Humbert. “Sono deluso dal fatto che Ugo non abbia giocato affatto dall’inizio alla fine.ha sottolineato. Non è intervenuto, non ha colpito quando l’altro non si sentiva bene fin dall’inizio, figuriamoci buttarlo a terra. Lo spazio c’era, e invece di riprendere la fiducia acquisita nelle prime due partite, liberandosi e sfruttando appieno l’occasione, Ugo si è tirato indietro. »

Poussé par un petit groupe de supporters francesi qui donnèrent de la voix jusqu’au dernier point, Humbert fit jeu égal with le Danois jusqu’au tie-break de la troisieme manche dans lequel il eut un mini-break d’avance à deux reprises , senza risultato. Un ultimo dritto in rete, il suo trentacinquesimo errore regolare (per 28 tiri vincenti) ha messo fine alla sua avventura australiana. Non c’era severità nei suoi colpi, né nelle sue gambeha aggiunto Chardy. Finisce per prendere 3 set quando se prende un tie-break c’è ancora spazio. Ci sono rimpianti. Non è un problema perderti, anche in tre set, ma se ti mettessi davvero in gioco sarebbe diverso. Oggi non è stato così, quindi ovviamente sono deluso. »

READ  Tour de France: la Grand Boucle 2024 finirà bene a Nizza, con la cronometro individuale (ufficiale)