Dicembre 2, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Tre dei “100 migliori manager” selezionati da Forbes in Italia sono francesi

Anche quest’anno Forbes Italia ha selezionato 100 nomi nella sua classifica “100 Managerial Recovery”, distinguendo i leader che guidano il proprio business nell’affrontare le sfide del futuro. Tra questi, tre sono francesi in Italia.

Ogni anno Forbes Italia (conosciuta in tutto il mondo per la classifica della rivista italiana) seleziona i nomi di 100 uomini e donne per onorare i leader in Italia che “guidano le loro aziende verso le sfide del futuro, con un senso di innovazione e attenzione alla sostenibilità “. Tutti loro gestiscono società multinazionali o hanno avviato attività di successo nella penisola. Tra questi 100 nomi, perlopiù italiani, spiccano tre francesi espatriati in Italia. Loro chi sono? incontrato

Stéphane Cluzet, Direttore di Bacardi in Italia

Stéphane Cluzet, Direttore di Bacardi in Italia

Con una carriera di 19 anni alla Bacardi, dove ha iniziato come allenatore, Stéphane Clouzet ha lavorato in Francia, Inghilterra, Svizzera e Russia, oltre a 4 anni come direttore generale in Italia. Per lui, la differenza Forbes Italia Risultati dalla somma dei dettagli. A cominciare dall’attività di Bacardi nel mercato italiano, che negli ultimi 3 anni è cresciuto costantemente ogni anno. La seconda componente riguarda l’innovazione. “In questo periodo particolare ci siamo presi dei rischi introducendo molte novità in mezzo alla crisi contro la marea dei nostri concorrenti”Spiega Stéphane Cluzet.

Bacardi ha anche sviluppato questo schema “Scuoti il ​​tuo futuro”È stato creato tre anni fa per combattere la disoccupazione giovanile. “L’Italia è il primo Paese al mondo in questo programma”Stéphane Cluzet è felice. “Scuoti il ​​tuo futuro” La professione di barista ha una formazione istituzionale per giovani provenienti da quartieri svantaggiati. Quest’anno potranno beneficiare di questa formazione 50 giovani provenienti dalle regioni di Milano, Torino, Roma e Napoli. Il direttore di Bacardi in Italia spiega che le opportunità di lavoro chiave sono assicurate poiché il 90% degli studenti formati finisce per lavorare nell’ospitalità. La soluzione ha lo scopo di avvantaggiare i clienti Bacardi (principalmente bar, hotel e discoteche), in un ambiente in cui molti stanno lottando per reclutare.

READ  Al sud un'intera regione è stata esentata dalla bolletta del gas

“Come squadra familiare, ci sforziamo di contribuire all’ecosistema del settore e trovare soluzioni per i nostri clienti”Stéphane Cluzet in poche parole.

Christophe Rabedel
Christophe Rabatel, Direttore di Carrefour Italia

Christophe Rabatel, Direttore di Carrefour Italia

Da settembre 2020, Christophe Rabatel è nel Gruppo Carrefour da 18 anni tra Francia, Turchia, Polonia e Italia. Dal suo arrivo nella penisola, il direttore di Carrefour Italia ha continuato a farlo. Cambia viaggio Puntare a rafforzare la presenza del gruppo nel Paese, “Con l’obiettivo di mettere il cliente al centro della nostra strategia”, lui spiega. Per questo Carrefour ha lavorato “Migliorare la competitività di ipermercati e supermercati e focalizzare il modello organizzativo aziendale sui punti vendita e soprattutto sul cliente, grazie alla maggiore semplificazione dei processi, digitalizzazione e organizzazione snella ».
La trasformazione del gruppo passa anche attraverso lo sviluppo dei proprietari. Oggi conta 1.200 punti vendita con i marchi Carrefour Market ed Express. Entro la fine dell’anno sono previste 95 nuove aperture e si prevede il trasferimento di 104 punti vendita dalla gestione diretta agli affiliati. 60 nuove aperture nel 2021 e 42 punti vendita cambiano franchising. “Questa strategia ha il merito di sostenere gli imprenditori italiani: con noi lavorano 400 imprenditori”Christophe Rabatel aggiunge.

I risultati mostrano l’efficacia della strategia. Secondo i dati del 3° trimestre 2022 pubblicati dal gruppo qualche giorno fa, le vendite a perimetro omogeneo hanno registrato in Italia una crescita del +7,1%. Questo è il quinto trimestre consecutivo di crescita.

Inoltre, in linea con la strategia del Gruppo, in Italia, “Siamo concentrati su due linee guida importanti per il nostro brand: abilitare la trasformazione alimentare per tutti, garantire la sostenibilità alla base di tutti i piani di sviluppo e diventare un leader mondiale nel digital retail, ovvero “un’azienda data-centric. , l’approccio digital-first” fornirà un’esperienza di acquisto sempre più omnicanale”spiega Christophe Rabatel.

READ  'Loki' Disney + - Aggiornato alla stagione 2 su The Hollywood Reporter

“Essere selezionato da Forbes Italia quest’anno rappresenta un grande riconoscimento per Carrefour Italia. Questo dimostra che l’azienda si sta davvero muovendo nella giusta direzione e questo è possibile solo con la dedizione e il duro lavoro di tutto il team e di tutti i colleghi. Questi sono ciò che mi ha permesso di ottenere questo riconoscimento »Christophe Rabatel vorrebbe concludere.

Sylvain Quern
Sylvain Querné, Direttore Generale di 6sicuro.it

Sylvain Querné, direttore di 6sicuro.it

Sylvain Quernay vive in Italia ininterrottamente dal 2006, ma anche più a lungo (1997) se si contano i semestri trascorsi a Torino per i suoi studi. Lunghezza sufficiente “Essere italiani agli occhi degli italiani”Più che uno straniero francese, crede.
Due anni fa, Sylvain Guerne ha iniziato la sua carriera in Ebay in Italia, prima di trascorrere 7 anni in Nokia Italia, Lenovo, Facebook Italia, prima di assumere la direzione generale di 6sicuro.it, piattaforma innovativa nel mondo delle assicurazioni online.

6sicuro.it è un brand del Gruppo Assiteca, nato nel 2000 come primo servizio di comparazione online per le compagnie assicurative auto e moto. Oggi 6sicuro.it conta qualche centinaio di migliaia di utenti ogni anno.

“Penso che Forbes capisca che stiamo cercando di cambiare il mondo assicurativo”., dice Sylvain Querné per spiegare la sua distinzione. A differenza di altri siti di comparazione online, 6sicuro.it cerca di creare un sistema connesso alla consulenza e chiedendo di aggiungere il lato umano necessario alle assicurazioni. “Stiamo riunendo due mondi assicurativi grandi e ancora frammentati: le aziende digitali e le aziende tradizionali. Per questo, stiamo implementando molteplici empowerment e vetrine online per fornire il servizio di qualità che l’azienda offre ai clienti che attraversano i canali tradizionali.Lui spiega.

READ  Un litro di latte costa quanto un litro di benzina per i nostri vicini