Ottobre 21, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Thomas Pesquet diventa il primo francese a comandare la Stazione Spaziale Internazionale

Non lo festeggerebbe in pompa magna, con pasticcini e champagne. No, solo una campanella, eredità del primo in carica nel 2000, commemorerà lunedì 4 ottobre, incoronazione Thomas Bisket Come comandante della Stazione Spaziale Internazionale.

Una formalità all’interno della Stazione Spaziale Internazionale perché sarà il 53° astronauta a detenere quel titolo. Ma per orgoglio nazionale, è un giorno importante perché l’astronauta di origine normanna è il primo francese a raggiungere questo incarico, e solo il quarto europeo.

Alle 21:20, ora di Parigi, succederà al giapponese Akihiko Hoshied, che ha compiuto il viaggio a bordo della Crew Dragon lo scorso aprile. Non è la prima volta che il potere passa tra i due uomini, poiché quest’ultimo ha simbolicamente passato il testimone olimpico nello spazio tra Tokyo e Parigi lo scorso agosto.

Capo a bordo in caso di emergenza

Questa nuova missione non è solo simbolica. Se, sulla Terra, il direttore di volo è “ancora il ‘capo’, che dirige tutte le operazioni”, riferisce il CNES, il capitano deve garantire che tutti i membri della ISS siano operativi. Deve anche garantire che il mondo confinato della stazione rimanga un luogo tranquillo dove l’armonia è alta tra i diversi astronauti di diverse nazionalità.

READ  Smartphone e PC... Perché milioni di dispositivi saranno privati ​​di Internet a partire da giovedì

Se c’è un incendio o un problema, Thomas Bisket dovrà indossare i panni del suo capo e dirigere le operazioni, rispettando un ordine ben preciso: salvare l’equipaggio, la Stazione Spaziale Internazionale e poi la missione. “Controllo della Stazione Spaziale Internazionale. È una responsabilità. Una grande responsabilità e orgoglio!”, sottolinea Frank de Winn, il primo astronauta europeo ad assumere questo ruolo nel 2009.

Una nuova missione per i francesi, che potranno discutere i suoi sentimenti il ​​giorno successivo con 200 studenti, dalle elementari alle superiori, riuniti alla Cité de l’Espace, prima di tornare sulla Terra in poche settimane.