Ottobre 25, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Tesla sposta la sua sede dalla California al Texas

È una decisione ad alto contenuto simbolico. Il presidente di Tesla Elon Musk ha annunciato giovedì 7 ottobre che la sede del produttore di auto elettriche, attualmente con sede a Palo Alto, in California, sarà trasferita ad Austin, in Texas, dove il gruppo sta attualmente costruendo un nuovo stabilimento.

“Sono lieto di annunciare che stiamo spostando la nostra sede ad Austin”.Elon Musk ha dichiarato all’assemblea generale annuale degli azionisti di Tesla. Lui stesso ha lasciato la West Coast nel 2020 e ha, in diverse occasioni, Criticare fortemente le autorità della California Dall’inizio dell’epidemia, le norme sanitarie che ritengo molto rigide.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche Elon Musk, Tesla e il visionario altruista estromesso

Il miliardario ha subito aggiunto che questo non significa che Tesla lascerà completamente la West Coast. “Per essere chiari, continueremo ad espandere le nostre attività in California”.È stato sottolineato in particolare dall’aumento della produzione nello stabilimento di Fremont.

Ma, ha anche osservato l’imprenditore, “Non possiamo crescere all’infinito nella baia di San Francisco”, dove la densità è alta, il costo della vita è alto e il traffico è spesso difficoltoso. Mentre ad Austin, la fabbrica è stata installata “Cinque minuti dall’aeroporto e quindici minuti dal centro città”.

stato della contea

Elon Musk ha giustificato la sua mossa personale lo scorso anno con la necessità di essere il più vicino possibile ai due progetti che hanno occupato la maggior parte del suo tempo: lo sviluppo di missili da parte di La sua compagnia spaziale, SpaceX Nel sud dello stato viene costruita una fabbrica di automobili da Tesla vicino ad Austin.

READ  Elettricità: Bruno Le Maire è in guerra con il mercato energetico europeo

Annunciando giovedì l’installazione di Tesla in Texas, Elon Musk ha preso un po’ la visione opposta di molte delle principali società statunitensi, che di recente hanno criticato pubblicamente lo stato dopo l’adozione di una legge speciale. Restrizione all’aborto. Ad esempio, il gigante IT Salesforce si è offerto di aiutare i dipendenti che vogliono lasciare il Texas.

Ma Tesla sta anche seguendo il percorso di Oracle e Hewlett-Packard Enterprise, che hanno navigato in Texas nel 2020. Poi Oracle ha spiegato che la mossa sarebbe favorevole alla sua crescita e fornirebbe Più flessibilità in [son] dipendenti nel luogo e nelle modalità di lavoro”.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche “La Silicon Valley, la più grande fabbrica di start-up del mondo, è oggi messa in discussione dal suo orientamento politico”

Il Texas ha anche compiuto sforzi significativi negli ultimi anni per attirare le società con incentivi fiscali. Il Paese è noto per l’assenza di imposta sul reddito, ex favorito di Elon Musk, che attualmente è l’uomo più ricco del mondo secondo la classifica Bloomberg.

Con la sua università quotata e la ricca vita culturale, Austin è diventata anche un luogo attraente per le aziende tecnologiche.

Domande dei contributori sulla diversità

Parlando su una piattaforma allestita davanti alla fabbrica in costruzione alla periferia della città, in maglietta nera con una bandana al collo, Elon Musk ha confermato che il lavoro sta andando bene per il gruppo. Tesla ha annunciato all’inizio di ottobre di aver consegnato un numero record di veicoli nel terzo trimestre, a fronte di una carenza di semiconduttori.

READ  SNCF lancerà un nuovo spettacolo "Classic speed Ouigo" nella primavera del 2022

Tuttavia, giovedì gli azionisti hanno commesso un piccolo difetto votando, contro il parere del consiglio di amministrazione di Tesla, una risoluzione che richiede al gruppo di essere più trasparente sulle sue pratiche di diversità.

Questo voto, che deve ancora essere confermato da un conteggio ufficiale, arriva pochi giorni dopo la decisione di una giuria californiana La società è condannata a pagare gli stipendi di un ex dipendente nero $ 137 milioni (circa 119 milioni di euro) a titolo di risarcimento per aver chiuso un occhio sul razzismo che l’uomo ha subito nella fabbrica Tesla.

Tra le altre cose, la proposta invita Tesla a fornire dettagli sulla distribuzione dei dipendenti per genere ed etnia e al consiglio di amministrazione di valutare l’efficacia delle misure adottate dal gruppo in relazione all’assunzione o alla promozione.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche Elon Musk, foto dell’elettrone libero

Il mondo con AFP