Ottobre 18, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Tesla ha ordinato di pagare 137 milioni di dollari a un ex dipendente vittima di razzismo in una delle sue fabbriche

È un giudizio databile. Lunedì 4 ottobre, una giuria della California ha giudicato Tesla colpevole di aver pagato a un ex dipendente di colore quasi 137 milioni di dollari (circa 118 milioni di euro) di danni per aver chiuso un occhio sul razzismo subito da un uomo in una fabbrica di automobili. Collezione.

Owen Diaz, che è stato assunto tramite un’agenzia di collocamento, ha lavorato come operatore di montacarichi tra giugno 2015 e luglio 2016 presso lo stabilimento di produzione di auto elettriche Fremont in California, dove ha subito insulti razziali e un ambiente di lavoro ostile, secondo i documenti del tribunale.

Durante il processo, il signor Diaz ha spiegato che gli afroamericani nella fabbrica, dove lavora anche suo figlio, sono stati regolarmente vittime di soprannomi razzisti e denigratori. Secondo la sua testimonianza, i dipendenti hanno dipinto svastiche, oltre a graffiti e disegni razzisti intorno allo stabilimento. Il signor Diaz ha affermato che, nonostante le lamentele alla gerarchia, Tesla non ha agito per porre fine al razzismo abituale.

“interfaccia”

“L’immagine progressista di Tesla era una facciata che nascondeva il trattamento reazionario e degradante dei suoi dipendenti afroamericani”Secondo la denuncia.

Una giuria della corte federale di San Francisco ha assegnato a Diaz 6,9 milioni di dollari di danni tumulto emotivo e 130 milioni di dollari di sanzione, ha detto il suo avvocato, Larry Organ Washington Post. “Hanno deciso un importo che potrebbe servire da campanello d’allarme per le aziende americane”.Lo ha detto martedì all’Agence France-Presse (AFP). “Non agire in modo razzista e non lasciare che il razzismo continui”, ha aggiunto l’avvocato.

READ  Alibaba cade in borsa dopo essersi impegnata a investire 13 miliardi di euro in opere di beneficenza
Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche Sempre più aziende high-tech stanno prendendo posizione sul razzismo che affligge la società americana da due secoli.

“Sapevo che Owen stava dicendo la verità, dovevo solo dimostrarlo a otto sconosciuti”Ha detto, riferendosi alla giuria. “La gente comune vede chiaramente attraverso le sciocchezze visualizzate nelle scatole americane”.

Da parte di Tesla, il vicepresidente responsabile delle risorse umane, Valerie Capers Workman, ha riconosciuto parte dei fatti in un comunicato stampa pubblicato a seguito della sentenza: “Mentre crediamo fermamente che i fatti non giustifichino la decisione di questa giuria di San Francisco, riconosciamo che nel 2015 e nel 2016 non siamo stati perfetti”. Ricorda che nella fabbrica di Fremont, altri dipendenti hanno testimoniato questo “Senti regolarmente insulti razzisti”, parola da negro (“negro”). Secondo lei, questi dipendenti hanno detto che “Il più delle volte pensavano che questa lingua fosse usata in modo ‘amichevole’ e generalmente dai colleghi afroamericani”. Ha detto che Tesla ha risposto alle lamentele di Owen Diaz licenziando due lavoratori a contratto.

Ora: inventano scuse.

La nostra linea di attacco era che Tesla non se ne assumesse la responsabilità. Dettagliato da Larry Organ. “Stanno facendo la stessa cosa ora: stanno inventando scuse”, accusare.

Valerie Capers Workman ha anche notato che Tesla ha apportato cambiamenti dal tempo di Owen Diaz in fabbrica, costruendo un team delle risorse umane che indaga sui reclami dei dipendenti. “Non siamo ancora perfetti. Ma abbiamo fatto molta strada in cinque anni”, Lei ha aggiunto.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche Elon Musk, Tesla, estromesso visionario altruista

A maggio, dopo l’arbitrato, Tesla è stata costretta a pagare più di 1 milione di dollari per accuse simili di un altro ex operaio dello stabilimento di Fremont. Questo dipendente aveva affermato che i suoi colleghi lo avevano sottoposto a insulti razziali e che i suoi superiori avevano ignorato le sue lamentele.

READ  Mercati preoccupati per stagflazione e blocco politico a Washington

Le Monde con AFP e Associated Press