Luglio 12, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Tendi a imitare gli altri quando balli?  E’ normale secondo la scienza

Tendi a imitare gli altri quando balli? E’ normale secondo la scienza

Se vai spesso in discoteca, potresti aver già notato che i partecipanti alla festa sembrano ballare in sincronia. Come se avessero imparato tutti la stessa coreografia. Si tratta di un fenomeno che non ha nulla a che fare con la danza in sé, ma piuttosto con il cervello, come conferma uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology.

Un gruppo di ricerca italiano lo ha dimostrato dopo aver condotto un tipo speciale di esperimento. Per bisogni I loro studiGli accademici trasformarono il loro laboratorio in una grande pista da ballo. Hanno invitato 80 volontari a venire a scuotere i fianchi, dopo aver loro fornito delle cuffie che trasmettono musica, come avviene nelle serate di “silent disco”. Durante l’esperimento, diverse telecamere hanno filmato i partecipanti in modo che i ricercatori potessero successivamente analizzare i loro movimenti di danza.

Si è scoperto che i volontari tendevano a fare 15 diversi tipi di movimenti, alcuni con la testa e altri coinvolgendo parti più grandi dell’intero corpo. Ma i ricercatori hanno sorprendentemente scoperto che i partecipanti non facevano questi movimenti per caso. Facevano affidamento sulla musica o sugli altri ballerini intorno a loro.

Infatti, alzare le mani o muovere la testa a ritmo sono gesti che rispondono alla musica. Al contrario, i ballerini erano più propensi a fare movimenti laterali quando guardavano altri ballerini. “Abbiamo scoperto che una serie di movimenti era in sincronia con la musica e un’altra con la musica Compagno di ballo. Questi due processi non si sovrappongono, contrariamente a quanto si pensava. Sono completamente indipendenti e non interagiscono.Felix Bigand, coautore dello studio, ha spiegato: Paese.

READ  Pérovskites: cette technologie peut-elle relancer le photovoltaïque ?

Imitazione per avvicinarsi

Un movimento, tuttavia, si distinse dagli altri per la sua natura ibrida. Questo è il rimbalzo verticale. Ai ballerini piaceva infatti saltare su e giù insieme al ritmo della musica. “Proponiamo che il rimbalzo verticale possa essere considerato un ritmo sopramodale su cui gli individui si concentrano per ottenere la sincronizzazione interpersonale”, hanno scritto i ricercatori nello studio. “Proponiamo che il rimbalzo inneschi molteplici segnali di feedback sensoriale che possono migliorare il timing interno e quindi la coordinazione interpersonale”..

Questo studio mostra fino a che punto Danza È un potente vettore di unità sociale. Quando muoviamo i nostri corpi insieme al ritmo della musica, alla fine nasce una sensazione di connessione tra le persone. Per una buona ragione, il nostro cervello è programmato per imitare e copiare i gesti delle persone che ci circondano, grazie, tra le altre cose, al sistema dei neuroni specchio.

Riproducendo i passi dei ballerini sulla pista da ballo, comunichiamo con loro. Ciò spinge il nostro corpo a secernere gli ormoni del piacere. Questo spiega la sensazione di estasi che una persona può provare quando balla con uno o più partner. Se sei timido riguardo al modo in cui balli, sentiti libero di trarre ispirazione dagli altri. Questo è il modo in cui impariamo e, soprattutto, come creiamo connessioni.