Ottobre 17, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

SpaceX sposterà la prima fabbrica nello spazio

La creazione di fabbriche nello spazio non è un capriccio di miliardari staccati dalla realtà, ma piuttosto progetti che si stanno sviluppando e gradualmente portano frutti. Come Jeff Bezos, presidente di Blue Origin, che vuole inviare industrie inquinanti nello spazio, la società di ricerca spaziale, Varda Space, vuole diventare la prima a costruire una fabbrica nello spazio collaborando con SpaceX, che dovrebbe essere già nel 2023.

Sarai interessato anche a te


[EN VIDÉO] Colonizzazione spaziale: rifugi naturali nascosti sotto la superficie di Marte e della Luna
Un recente studio rafforza l’idea che i tunnel di lava sotto la superficie di Marte e della Luna forniranno un eccellente rifugio per i futuri esploratori dello spazio.

Un impianto industriale nello spazio? Il progetto Varda Space può sembrare inverosimile – non mancano gli spazi a terra per progettare fabbriche – ma può portare allo sviluppo di industrie sul campo.

L’interesse di Farda è utilizzare la microgravità per produrre nuovi materiali o far avanzare la ricerca sulla Stazione Spaziale Internazionale su prodotti specifici. Secondo TechCrunch, ad esempio, possiamo produrre dispositivi biostampati o Semiconduttori Anche se al momento non viene comunicato nulla in quanto nessun contratto è stato firmato con il cliente.

Per poter effettuare il volo, Varda Space ha bisogno di trovare partner per effettuare il volo verso l’orbita terrestre bassa. Questo è il posto spazioX L’ultimo spettacolo arriva a mostrare le aziende che vogliono inviare cose nello spazio per approfittare di uno dei loro voli pianificati per farlo. Fondamentalmente, le due società stanno facendo un viaggio nello spazio insieme. Quando raggiungono la loro destinazione, si separano e ognuno si dà da fare da solo. Insomma, una sorta di “car sharing spaziale”. Un po’ diverso dal tuo viaggio domenicale tra Angers e Parigi…

READ  Senza OxygenOS, sei ancora pronto per acquistare OnePlus?

Varda Space ha annunciato di voler trasferire la sua fabbrica in a Falco 9, Proprietà spazioX, per l’inizio del 2023 lanciatori Da SpaceX trasporterà i rifornimenti necessari per allestire la fabbrica nello spazio. Se le aziende non rivelano nessuna delle clausole contrattuali, sappiamo che la macchina passerà circa tre mesi in orbita a testare queste nuove tecnologie di produzione.

L’atterraggio, il momento più importante della missione

Tuttavia, è stata studiata un’altra opzione di sparo utilizzando Missili elettronici a partire dal laboratorio di razzi. Ma Varda Space non ha voluto mettere tutte le sue uova nello stesso paniere, in quanto la compagnia neozelandese si sarebbe occupata della navicella spaziale per ospitare le provviste così come la capsula per tornare sulla Terra. Una capsula importantissima dal ritornoAtmosfera È fatto a Mach 28 e il materiale non deve rompersi gocciolare.

Infatti, il momento più complesso dall’industrializzazione alla ripresa resta il momento del rientro nell’atmosfera. Mach 28 è il doppio della velocità del suono (1,224 km/h). Ricorda i film di fantascienza in cui vediamo la capsula tornare sulla Terra. Ora immagina di trasportare materiali sensibili attraverso questo ambiente incerto mentre subisci molte influenze esterne. Questo sarà senza dubbio uno dei momenti cruciali della missione.

A differenza di altri veicoli spaziali specializzati in comunicazioni o immagini, Varda Space e il suo Space Factory Non richiede un’orbita di missione specifica. Basta poterci stare dentro orbita terrestre bassa. Le lezioni apprese durante questo primo viaggio possono consentire ad altri di implementarle. Varda Space spera di poterne lanciare un secondo o addirittura un terzo entro la fine del 2024.

READ  Sta peggiorando per le CPU AMD Ryzen

Una data che resta sfuggente lasciando la possibilità ad altri progetti di vedere la luce. Sappiamo, ad esempio, che l’Unione Europea sta lavorando su questo tema con il progetto “Period”, che vuole sviluppare un impianto orbitale. Si concentrerà sull’assemblaggio e la produzione di satelliti direttamente dallo spazio in collaborazione con Airbus. Ad ogni modo, questi progetti ambiziosi ci danno uno sguardo su nuove prospettive per produttori e imprenditori di tutti i campi.

Ti interessa quello che hai appena letto?