Dicembre 3, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Secondo uno studio, le persone vaccinate trasmettono la variante delta come le persone non vaccinate – RT en français

Secondo un team di ricercatori britannici, la vaccinazione non limita la diffusione della variante delta, in cui la carica virale è simile a quella dei vaccinati e dei non vaccinati. Per gli autori dello studio, la vaccinazione è “insufficiente”.

Dopo aver esaminato 602 casi nel Regno Unito, i ricercatori dell’Imperial College di Londra e della British Health Safety Agency (HSA) hanno concluso il loro studio pubblicato in bisturi Il 29 ottobre, “Sebbene i vaccini rimangano altamente efficaci nel prevenire malattie gravi e decessi da Covid-19, i risultati indicano che la vaccinazione non è sufficiente per prevenire la trasmissione della variabile delta nelle famiglie con esposizione prolungata”.

Lo studio sostiene che la carica virale (la quantità di virus nell’organismo) è simile nei vaccinati e nei non vaccinati, sebbene la dispersione del virus sia più rapida in coloro che sono stati vaccinati. “Le persone completamente vaccinate hanno picchi di carica virale simili a quelli dei casi non vaccinati e possono trasmettere rapidamente il virus a casa, anche attraverso il contatto con individui completamente vaccinati”, afferma l’articolo scientifico. Secondo i ricercatori, “i test di monitoraggio occasionali basati sui sintomi possono sottovalutare l’importanza della ‘trasmissione’ e ‘probabilmente sovrastimare l’efficacia del vaccino contro l’infezione'”.

Nella loro analisi dei focolai del Regno Unito esposti alla variante delta, i ricercatori hanno scoperto che il 38% delle persone non vaccinate ha contratto il Covid, mentre il 25% di quelle vaccinate lo ha fatto. Delle 38 persone vaccinate che hanno contratto il virus, 14 hanno ricevuto Pfizer, 23 AstraZeneca e un Sinovac.

Ajit Lalvani, coautore dello studio e professore di malattie infettive presso l’Imperial College di Londra, ha concluso che “la vaccinazione da sola non è sufficiente per prevenire le persone con infezione di tipo Delta e la sua diffusione nelle case”, ma ha comunque incoraggiato le persone a non vaccinarsi per ricevere il vaccino.

READ  Sudbury Farmer's Market si trasferisce a Science North per l'inverno